FLA controllerà i diritti dei lavoratori da Foxconn

Qualche tempo fa abbiamo visto l’impegno sociale di Apple per il trattamento dei dipendenti in Asia, dove sono la maggior parte dei produttori di dispositivi, quali iPhone, iPad , iPod touch e altri. L’azienda qualche tempo fa pubblicò un comunicato stampa dove veniva mostrati i metodi di cambiamento delle policy della sicurezza e dei diritti dei dipendenti.

Ora la Apple ha annunciato che la Fair Labor Associaton si occuperà di indagare presso i fornitori della società di Cupertino che sono addetti all’assemblaggio dei prodotti che hanno come logo la mela,  tra le aziende c’è ovviamente il più grande partner dell’azienda californiana : la Foxconn.

Degli esperti in diritto dei lavoratori si occuperanno di verificare, tramite ispezioni, il trattamento dei dipendenti presso la Foxconn, nelle sedi di Shenzhen e Heerden. Tim Cook in un intervista ha dichiarato ” E’ opportuno che tutti i lavoratori, da ogni parte del mondo, debbano avere dei diritti, come un ambiente di lavoro sicuro ed equo, così abbiamo chiesto alla Fair Labor Association di valutare i nostri fornitori. Le ispezioni sono già cominciate , non hanno alcun precedente, sia per la grandezza delle fabbriche sia per l’evento in se. Apprezziamo che la FLA abbia aderito all’iniziativa”.

La Fair Labor Association organizzerà dei colloqui individuali per tutti i lavoratori di Foxconn

in modo da avere un quadro generale , e dettagliato sulla situazione asiatica dei produttori della Apple. I fornitori dell’azienda di Cupertino collaboreranno con la FLA. I dati saranno pubblicati nei prossimi mesi dall’associazione e anche dall’azienda di Cupertino tramite un comunicato stampa.