Project Glass Google, Apple copia il progetto?

Brevetti-apple-project glass

Google Project Glass e Apple, la società di Cupertino ha registrato un brevetto che somiglia molto al progetto di Big G, infatti all’US Patent & Trademark Office è stato pubblicato un interessante brevetto in cui si può vedere uno schermo ad alta definizione che sarà utilizzato più o meno allo stesso modo di quello del ‘Project Glass di Google’.

Project Glass di Google

C0s’è il Project Glass? Una tecnologia molto interessante che permetterà alla società di fare un passo avanti al mondo, è in pratica un’integrazione tecnologica alla nostra vita quotidiana e permette in pratica di aumentare la realtà con un vetro speciale che ci fornire informazioni su tutto ciò che vediamo intorno a noi, inoltre sarà possibile scattare foto, entrare nei social network e chiamare, il tutto attraverso un paio di occhiali. La società di Mountain View ha registrato e brevettato questa tecnologia, promuovendola alle varie conferenze e realizzando dei prototipi molto costosi.

Apple e il project Glass

Nell’ultimo brevetto registrato dalla società di Cupertino, tra le descrizioni si legge chiaramente ” display portatile da indossare sulla testa”, più chiaro di così si muore. E’ chiaro che la tecnologia registrata dalla società di Cupertino è molto simile a quella che Google sta costruendo. Un’idea quella di Apple di andare a far concorrenza al colosso dei motori di ricerca. Si potrebbe pensare ad un display a retina per iPhone, iPad e MacBook, ma poi guardando bene le immagini e la descrizione del brevetto tutti i dubbi sono chiariti.

La prima cosa che preoccupa alla Apple è sicuramente il prezzo di costruzione della tecnologia e il relativo utilizzo di energia, ecco quanto si legge nei documenti : ” Batteria e prezzo di costruzione della tecnologia sono i fattori che vengono tenuti maggiormente in considerazione. Lo spazio, il peso e tutto il resto sono molto limitati e in particolar modo è impossibile pensare che la soluzione sarà molto semplice”

Trovare una soluzione non sarà di certo semplice, anzi molto probabilmente ci sarà un calo sostanziale di densità per pixel, anche se la risoluzione può essere mantenuta. Nella descrizione del brevetto si legge anche questa possibile soluzione, anche se al momento non è stato specificato quale sarà il metodo che sarà utilizzato poi per risolvere questo intoppo. Intanto Google corre ai ripari, cerca di capire cosa sta succedendo e se la società di Cupertino può essere un problema per il Project Glass.

All’orizzonte si preannuncia una nuova guerra di brevetti, violazioni e tanto altro, i problemi che Apple potrebbe avere, i problemi che Google potrebbe causare. Intanto il 30 luglio per la società di Cupertino inizia un’importante causa contro Samsung

, la strategia difensiva della società sud coreana è cambiata e ora Apple deve elaborare un nuovo metodo di attacco per risolvere tutta la questione nel più breve tempo possibile e magari guadarci qualcosa, attendiamo l’evoluzione della faccenda per pronunciarci in merito.