16

Nov

Steve Jobs voleva creare la SIM Apple

Steve Jobs ne pensava una più del diavolo, questo verrebbe da dire quando si sente cosa aveva in mente, dopo aver trovato il modo per girare senza targa con la sua Mercedes in modo legale, e dopo aver creato Apple e tutti gli accessori che oggi andiamo ad utilizzare  ( quasi tutti, ma dobbiamo ringraziare lui se oggi usiamo i pc portatili) , lui aveva pensato ad un operatore di telefonia mobile.

John Stanton sostiene che Steve Jobs aveva intenzione di sfruttare le reti Wi-fi per poter creare un operatore telefonico di Apple, questa idea gli venne in mente prima di creare iPhone, e questa è comunque la prova di come Jobs aveva intenzione di gestire tutti i processi dell’utente, dall’acquisto di un cellulare alla scelta dell’operatore telefonico. Insomma, il genio visionario aveva previsto tutto, telefono, operatore mobile e promozione, tutto doveva passare per Apple, era questo il suo pallino da sempre : completa gestione del profilo utente di ogni cliente di Apple.

L’idea sfumò quando arrivo iPhone, lui riuscì però a modificare lo standard, obbligando gli operatori mobili a non stampare nessun logo sulla cover del dispositivo di Apple ( solo la mela e null’altro) e poi chiedendo agli operatori telefonici una percentuale dei guadagni degli abbonamenti fatti con gli iPhone! Insomma, un genio che aveva trovato il modo di far entrare i profitti della società in ogni modo e da ogni parte.

E così pare che l’idea delle SIM virtuali

provenga proprio da Steve Jobs, chissà se un giorno possiamo vedere finalmente la sua idea realtà!

Scrivi un commento