17

Apr

iPhone tutti servizi di cloud computing

iPhone e iCloud, la nuvola arriva si espande e ora non solo Apple offre servizi del genere sul dispositivo iOS ma ci si mette in mezzo anche Google, Amazon, Dropbox  e Tim. I servizi di cloud computing stanno avendo tantissimo successo negli ultimi tempi, beh era più che ovvio visto che ormai è online che si fa tutto e che le connessioni di collegamento ad internet sono più che veloci, in pratica sono velocissime ( pensate che ora raggiungono circa i 100 Mega al secondo con Fastwerb e circa 42 Megabyte al secondo in mobilità grazie alle nuove coperture di rete mobile HSPDA e HSPA+.

Tuttavia i servizi disponibili sono davvero tanti, noi ne abbiamo selezionati un po’ per capire come utilizzarli e quali utilizzare sul nostro amato iPhone . Partiamo da quello base, da quello che Apple stesso propone e che si usa gratuitamente.

iCloud

Sono 5 i GB a disposizione che Apple ci regala solamente perché siamo dei clienti. Basta fare aggiornamento ad iOS 5 e il tutto è gratuito, per aumentare lo spazio a disposizione basterà pagare un abbonamento annuale che comunque per chi lavora su internet è meglio avere. iCloud funziona in modo semplicissimo, basta collegare il proprio account all’ID Apple ed automaticamente tutti i dispositivi che utilizzano la stessa user avranno in streaming tutto quello che c’è sui dispositivi.

Ovviamente c’è bisogno dell’utilizzo di internet, mentre è necessario il WiFi per la condivisione rapida tra dispositivi.

Amazon

Anche Amazon, il popolare sito di ecommerce che ha avuto un successo mondiale, propone un servizio cloud computing mettendoci a disposizione circa 5 GB di spazio web per archiviare tutto quello che vogliamo : Musica, documenti, file di vario genere e così via. Insomma, ogni nuvola propone le sue opzioni, ovviamente si può aumentare lo spazio in cambio di denaro… poche decine di dollari basteranno!

Google Drive

Questo è un nuovo servizio che arriverà su iOS tra qualche settimana, in pratica ha le stesse funzioni di iCloud di Apple. Non c’è una vera e propria differenza sostanziale, se non il fatto che il primo servizio  è di Google e il secondo è di Apple. Lo spazio a disposizione per questo servizio sono 5GB come con la mela e a differenza di quanto si pensava, Drive di Google sarà disponibile non solo per Android e Windows, ma anche per Mac e dispositivi iOS. Gratuitamente, questo è ovvio ed è inutile sottolinearlo.

Tim Cloud

Per tutti i clienti Tim, la società mette a disposizione dello spazio web per archiviare , come su un qualsiasi servizio di cloud computing, tutti i dati che vogliamo. Per attivare il servizio basterà andare sul sito della tim, inserire le proprie credenziali e scaricare l’app su iPhone. La società telefonica è la prima a proporre questo servizio come operatore mobile. Che dire? Un’ottima iniziativa, di questo passo avremo tantissimo spazio online a disposizione che di schede di memoria e compagnia non ne avremo più bisogno.

DropBox

C’è poi Dropbox : 2GB  e possibilità di espandere lo spazio semplicemente invitando persone ad iscriversi al servizio. Davvero? Certo, basta invitare una persona per 500MB extra!

Questi sono attualmente i servizi di iCloud disponibili per iOS. Enjoy!

 

Scrivi un commento