Rim in crisi, Apple gode

Research In Motion, produttrice di Blackberry affonda nella crisi, l’azienda comincia a sentire molto la crisi per via della concorrenza che si fa sempre più spietata. Ultimamente la Apple ha infatti ‘rubato’ alcune aziende del settore business, queste hanno abbandonato i loro smartphone Blackberry e scelto iOS per via della maggiore sicurezza e del numero di applicazioni, decisamente superiori e migliori sotto ogni aspetto.

La società RIM oggi detiene il 70 per cento delle aziende, o meglio il 70 per cento delle aziende utilizzano gli smartphone Blackberry, questa percentuale in soli due anni è calata e ora a far la guerra è Apple che secondo alcuni studi, nei prossimi due anni riuscirà a sottrarre un buon 25 per cento alla Research in Motion.

Ma veniamo a dunque e parliamo finalmente della nostra amata Apple. La società di Cupertino , negli anni, con iPhone

è riuscita ad ottenere un dispositivo molto semplice nell’utilizzo da parte di tutti, facile, intuitivo e con una sicurezza ( grazie ad iOS) che è al pari di OS X di Mac. Le aziende, soprattutto quelle che trattano dati sensibili, preferiscono andare sul sicuro e proporre ai suoi collaboratori degli strumenti di facile utilizzo e di grande protezione. Questo sembra sia il motivo ufficiale del cambiamento di ‘panorama’ da parte delle aziende che prima erano con RIM Blackberry e ora hanno cambiato e scelto la Apple.

L’azienda californiana sta dunque diventato sempre più leader in questo settore, merito di politiche di marketing più che vincenti e dispositivi a dir poco perfetti. Insomma, la mela vuole il dominio dell’intero mercato.