Microsoft celebra la morte di Apple e RIM

Probabilmente se qualcuno in questo momento intervistasse Steve Jobs otterrebbe come unica risposta il fatto che quanto fatto in casa Microsoft non fa altro che confermare quanto Apple nel corso dell’ultimo anno sia riuscita a spostare gli equilibri di un mercato, vale a dire quello degli smartphone.

Sono passate poche ore infatti da un’iniziativa davvero singolare portata avanti dal colosso che sta per lanciare ufficialmente Windows Phone 7 (le ultime indiscrezioni individuano nell’11 ottobre la data giusta per l’esordio sul mercato del dispositivo): in particolare alcuni blogger americani hanno riportato la notizia che i dipendenti Microsoft, chiaramente per ordini giunti dall’alto, hanno tenuto quello che può essere considerato a tutti gli effetti un corteo funebre all’interno del campus di Redmond.

A spegnersi, nell’immaginazione del marchio, sarebbero stati i brand concorrenti: Research in Motion (RIM) ed Apple, col suo iPhone. La scelta, ovviamente, è caduta sui competitors più pericolosi.

Nessuna reazione da Cupertino anche se l’idea di Microsoft da continuità alle dichiarazioni rilasciate dal leader di Acer, Shih, che aveva definito i dispositivi Apple come un virus da debellare: è certo che l’evento Microsoft quantomeno abbia strappato un sorriso, a differenza delle parole di Shih.

Fonte