iPhone 5 e il Brevetto 3D

Samsung Galaxy S III offre una concorrenza spietata per i prodotti della Apple, gli utenti della mela vogliono un nuovo smartphone o minacciano, in un certo senso, di passare ai concorrenti. La sfida però parte da prima, dal profondo, perché alla base c’è Android e iOS.

I due sistemi operativo cercano di offrire il meglio, si fanno guerra, si promettono botte e si preparano a combattere per il futuro. Brevetti e brevetti ancora, questi sono i principali problemi delle aziende che registrano proprietà intellettuali che poi diventano motivo di ‘guerre’ e dispute fastidiose e lunghe, molto lunghe. L’esempio di una ‘battaglia’ che dura da qualche anno è sicuramente quella tra Apple e Samsung stessa, che a colpi di brevetti si stanno combattendo in tutto il mondo e nessuno riesce ad ottenere una vittoria netta sull’altra, anche se Apple è nettamente in vantaggio rispetto all’azienda sud coreana. Insomma, il problema principale sono i brevetti e Apple ne registra ogni giorno uno nuovo. L’ultimo arriva da poco e si tratta di una future che introduce la possibilità di una grafica 3D che si basa completamente sulla luce ambientale.

La domanda che la maggior parte di voi si sta facendo è sicuramente : “ Ma il prossimo iPhone introdurrà questa nuova tecnologia?” Vi risponderemo più tardi , ora andiamo a vedere la novità registrata dalla società di Cupertino.

Insieme ad una nuova funzionalità di iOS 6

ecco che arriva una novità nel mondo Apple che è pronta ad implementare, sul proprio dispositivo, delle soluzioni grafiche uniche che renderanno lo schermo del prossimo dispositivo o dei prossimi dispositivi tridimensionale. Lo scopo della Apple è offrire all’utente una nuova esperienza, più realistica e incredibile per attirare nuovi clienti e ottenere, se possibile, il monopolio sul mercato.

A riportare la registrazione di questo nuovo brevetto è Buzzfeed , la feature parla di un dipendente Apple che ha ammesso che nel prossimo futuro di iOS ci sarà un ‘trucco’ per una realisticità e interattività grafica di alto livello. La fonte afferma che sarà modificato un componente hardware e sarà integrato, all’interno del dispositivo Apple, un sensore ambientale che permetterà di rilevare la luce dell’ambiente non solo in incidentale, ma anche in direzionale.

Questa soluzione permetterà alla Apple di offrire anche una grafica 3D realistica e dinamica senza l’utilizzo di particolari occhialini che sono scomodi e fastidiosi sotto alcuni aspetti. Tornando ora alla domanda precedente : “Il prossimo iPhone 5 introdurrà questa nuova tecnologia?” La risposta è ‘ Molto probabilmente, il prossimo smartphone della società di Cupertino introdurrà uno schermo più grande e con queste qualità grafiche per offrire una nuova esperienza utente ai clienti della società di Cupertino’.

Certo che introdurre il 3D è una vera è propria scommessa, ma se l’azienda californiana riesce ad offrire una soluzione visiva di tutto rispetto allora perché non provarci? Magari ne esce qualche cosa di buono, molto buono direi.

iPhone 5 dovrebbe uscire il prossimo ottobre insieme ad iOS 6, il sistema operativo della società di Cupertino che introduce più di 200 novità nel mondo della Apple, voi cosa ne pensate? Dite la vostra.