iOS 6 – Accesso guidato

iOS 6 – Accesso guidato – Il nuovo sistema operativo della Apple, iOS 6 è stato presentato al WWDC 2012 di San Francisco lo scorso 11 giugno, il popolo della mela sta attendendo con impazienza il nuovo OS per provarlo e usarlo sul proprio dispositivo.

iOS 6 introduce tantissime novità, circa 200 nuove feature, proprio com’è successo in passato con iOS 5 ora la storia si ripete con l’ultimo arrivato in casa Cupertino. Attualmente, iOS 6, è in beta test per gli sviluppatori che si stanno occupando così di scoprire piccoli problemi ed evitare malfunzionamenti com’è successo con iOS 5 che come ricordiamo ha dato grossi problemi con la durata della batteria, fastidio risolto solamente con l’aggiornamento iOS 5.1 qualche mese fa.

Le feature introdotte in iOS 6 saranno tante, ma tra le più importanti possiamo citarvi Accesso Guidato, ma a cosa serve, perché serve e soprattutto come si usa.

Accesso guidato è una funzionalità annunciata al WWDC 2012 di San Francisco, durante il keynote della Apple ed è una novità presente nel sottomenù Accessibilità del sistema operativo della società di Cupertino. Questa funzionalità dimostra l’impegno della società californiana per i disabili che hanno il massimo supporto da un dispositivo della mela.

Accesso guidato ha un funzionamento davvero semplice, vengono disabilitate alcune parti dello schermo  da definire ovviamente, poi lo stesso tasto Home viene ‘bloccato’ per evitare ‘danni’ e l’esecuzione di alcune funzioni che non sono desiderate.

Sul proprio sito, Apple , fornisce questa  descrizione su Accesso Guidato, andiamo a vederla insieme :

“iOS 6 introduce tante novità, nuove funzioni permettono a chi ha difficoltà della vista, di udito, di apprendimento e di movimento , di usare i dispositivi iOS. Accesso Guidato aiuta gli studenti autistici a non distrarsi , permette ai gentiro, agli insegnati e agli amministratori di limitare le funzionalità di un iPhone, di un iPad o quel che sia disabilitando anche il tasto Home e bloccare alcune parti dello schermo che possono reagire al tocco. C’è VoiceOver che è un lettore dello schermo destinato a non vedenti oppure utenti che hanno qualche problema visivo, ora finalmente questa funzionalità è stata introdotta anche nelle Mappe e in altre applicazioni del dispositivo. Apple attualmente sta lavorando con alcune aziende produttrici di prodotti acustici per proporre un ‘esperienza digitale completamente nuova ai suoi utenti ‘Made in iPhone’”.

E’ una funzionalità, come potrete capire voi stessi, molto interessante e utile per chi ha dei problemi visivi o un handicap di vario genere. Accesso guidato permette di concentrare l’attenzione di chi soffre di autismo o di problemi di udito, perché assistito anche dalla funzionalità ‘VoiceOver’ che permette di leggere e ascoltare lo schermo a chi non vede o chi non vede benissimo, insomma Apple dimostra ancora impegno nel sociale e per i disabili supportandoli e proponendo loro soluzioni più che valide per l’utilizzo di dispositivi e per farli sentire a loro agio anche con la tecnologia. Una soluzione interessante e pratica per  tutti, congratulazioni alla società di Cupertino per la scelta fatta e per il supporto sociale che manca nelle altre aziende.