26

Gen

Tim Cook parla dell’acquisizione di Anobit

La conferenza finanziaria si è svolta il 24 gennaio 2012 e ancora non si finisce di parlare di ciò che è stato detto durante questo particolare evento. Ricordiamo che la Apple ha presentato i dati dell’ultimo trimestre finanziario del 2011, i dati sono molto positivi tanto da indurre gli azionisti ad acquistare altre azioni, pensate che il costo per singolo titolo è di ben 458 dollari!

Tuttavia, durante l’evento c’è stato spazio per parlare di un po’ di cose, Tim Cook

, attuale amministratore delegato dell’azienda californiana, ha comunicato delle cose interessanti per quanto riguarda l’acquisizione del colosso israeliano ‘Anobit’, e del processo di produzione e che ruolo avrà per la società di Cupertino.

Il CEO di Apple ha detto che l’azienda istraeliana sarà un’unità primaria produttrice di hardware della società, inoltre Tim ha criticato altre aziende concorrenti, sottolineando come a Cupertino non credono che al suo interno ci devono essere molte divisioni. Si sa che aziende di grande calibro come Microsoft, hanno all’interno numerose divisioni ( Skype, Windows, XBOX, ecc) questo di certo non è molto positivo.

Cook si dice molto soddisfatto di quest’acquisizione e definisce la Apple fortunata per l’opportunità avuta nell’unirsi con Anobit, la quale possiede ingengeri esperti e con un talento tecnico a dir poco fantastico. Dunque, ufficialmente, l’acquisto è stato confermato, il prezzo dell’operazione si aggira intorno ai 500 milioni di dollari.

La Apple con l’acquisto di Anobit produrrà memorie flash per i propri dispositivi a prezzi sicuramente più vantaggiosi, anche perché non dovrà acquistarle . Potrà dunque proporre prezzi più bassi per i suoi dispositivi?

Scrivi un commento