11

Ott

iPhone 5 diventa arte!

Arte iphone 5

iPhone 5

è il dispositivo di Apple presentato il 12 settembre 2012 a San Francisco , negli Stati Uniti d’America. L’attesa del dispositivo era tantissima e gli utenti si sono precipitati all’acquisto dopo la commercializzazione che c’è stata il 21 settembre 2012 negli Stati Uniti d’America ed il 28 settembre in Italia.

I problemi di questo dispositivo sono tantissimi, tra cui un problema di graffi che ha causato non pochi intoppi, anche alla Foxconn c’è stato uno sciopero perché la Apple aveva chiesto un dispositivo di maggiore qualità . Dopo le lamentele degli utenti che affermavano la facilità di ‘graffio’ del nuovo smartphone della società di Cupertino ecco che l’errore diventa arte.

Apple ha realizzato il nuovo iPhone in alluminio leggero e sottile, dunque graffi ed ammaccature sono protagoniste di questo smartphone che possiamo definire anche ‘prezioso’ visto il prezzo di 729 euro.

La Apple ha dovuto sostituire tantissimi iPhone 5 nei primi giorni della commercializzazione e dunque la società ha deciso di rafforzare la sicurezza ed i controlli nella produzione, assemblaggio e consegna del dispositivo. Il problema si è verificato perché durante il montaggio, l’attività frenetica degli operai per produrre un iDevice più velocemente, ha danneggiato la scocca di alluminio.

Secondo indiscrezioni, Bloomberg dicit, i manager della società di Cupertino hanno chiesto a Foxconn di stare più attenti per fornire un prodotto finale migliore, ma questo ha causato anche un rallentamento della produzione degli iphone 5. Una decisione simile ha fatto aumentare anche il numero di iPhone scartati e da rigenerare e ha rallentato di molto anche al consegna per via dei controlli supplementari.

Quello che però è un difetto diventa arte, iPhone 5 è diventato un pezzo pregiato. Grazie ad un’incisione laser è stato possibile tatuare, facilmente, un’opera d’arte sulla scocca per mascherare ogni difetto, graffio o ammaccatura della scocca del nuovo smartphone di Apple. Date un’occhiata all’immagine e diteci cosa ne pensate con un commento.

 

Scrivi un commento