5

Apr

Apple Vs Google, Steve Jobs amava Big G

Android Vs Apple, una sfida che è ormai secolare, anzi possiamo definirla da sempre attiva perché i due sistemi operativi si trovano su due dispositivi che nascono rivali e così moriranno. Stiamo parlando  di iPhone e di tutti i dispositivi che montano l’OS di Google, quello con l’omino verde che in più occasioni l’abbiamo visto copiare alcune delle caratteristiche del sistema operativo dell’azienda californiana.

Apple è nota da sempre per l’impegno dimostrato contro le varie aziende rivali, i metodi non convenzionali adottati da Steve Jobs

e compagni li conoscono tutti, alcuni si dissociano e altri invece lo accusano per aver fatto troppo. Quella di Apple e di Google è una storia di guerra e pace, più pace che guerra, ma dobbiamo dire che una lotta, seppur minima c’è stata… anche se un po’ ipocrita.

Pensate che il sistema operativo iOS ha al suo interno ha come motore di ricerca impostato in Safari proprio Google, il colosso di Big G. Ed è proprio da qui che arrivano la maggior parte dei guadagni delle due aziende, si vocifera che Google paghi circa 1 miliardo di dollari all’anno per avere la possibilità di essere presente, come motore di ricerca predefinito, in tutti i dispositivi che hanno un sistema operativo iOS. E’ forse questo il punto di forza del colosso di Mountain View, il sapersi adattare a tutto e funzionare su tutto.

Android e Google, Apple e iOS , due aziende che si fanno la guerra, in un certo senso, a colpi di brevetti, lamentele e anche di ‘regali’…  uno paga l’altro per ricevere servizi, e forse altro.

Qualche tempo fa abbiamo visto però, nella biografia di Steve Jobs, come quest’ultimo volesse fare guerra contro il sistema operativo. L’ex amministratore Apple accusava Google di aver copiato iOS creando Android, l’OS di Big G però si è sempre saputo difendere ed ha tenuto duro alle accuse dell’azienda con sede a Cupertino.

Steve e Android , nel libro, vengono descritti come acerrimi rivali, eppure una notizia degli ultimi giorni, che arriva proprio da Google, precisamente dal co-fondatore del motore di ricerca Larry Page, fa molto ‘rumore’ . Secondo quest’ultimo , Steve Jobs non voleva fare assolutamente guerra ad Android.

Chi ha letto la biografia di Steve Jobs, quella scritta da Walter Isaacson, ha colto sicuramente che l’ex CEO di Apple era arrabbiatissimo con Google perché pare gli abbia copiato l’idea di iPhone e del sistema operativo per creare Android. Si preannunciò addirittura l’inizio di una guerra ‘termo nucleare’, ma pare che Jobs alla fine stimava molto Google e fornì addirittura dei consigli utili ad alcuni membri di Big G, tra cui c’era anche Larry Page.

“Per molte società dichiarare un nemico con cui prendersela è importante, dunque era una cosa di facciata per creare un po’ di spettacolo”. Queste le parole di Larry Page, fanno riflettere a dir la verità, soprattutto quando dice ‘ di facciata’. Il co-fondatore di Google ha forse confessato uno dei segreti aziendali più importanti al mondo, perché ora nessuno crederà più ad una guerra tra Android e iOS, tra Big G e Apple.

Lo Show è finito.

 

Scrivi un commento