27

Giu

Rischio tumore per utilizzo di cellulari? È tutto falso

bufala tumore e cellulari

Quante volte avete sentito dire da esperti medici che l’utilizzo prolungato del cellulare può portare un tumore? Per anni su giornali, televisioni, riviste e così via si è sentita questa notizia. Sono anni che la gente si divide tra chi crede realmente si abbiano dei danni e chi pensa che si tratti solo di bugie.

Ebbene il settimanale inglese The Economist ha dato una risposta ufficiale a questo problema. Infatti sembrerebbe che si tratti di una bufala colossale. Un tempo si credeva che le onde magnetiche

potessero causare dei problemi, soprattutto nel periodo della guerra fredda quando era stato vietato di transitare nel mare del Nord per via di un radar super potente capace di fondere i cervelli delle persone.

Leggendo oggi questa novità ovviamente ci scappa una risata e fa capire bene il concetto, i 10 megawatt del vostro forno a microonde possono cuocere a  puntino la vostra prelibatezza culinaria preferita e l’effetto che le onde radio possono avere sui tessuti viventi è quello di innalzarne la temperatura in superficie.

Le onde radio NON possono produrre radiazioni ionizzanti quindi non possono nemmeno produrre radicali liberi, insomma, non è vero che le onde emesse dai nostri smartphone posso causare danni e tumori.

Solamente i raggi gamma, i raggi X e quelli ultravioletti hanno la capacità di rompere il legami chimici e produrre le molecole pericolose chiamate Radicali Liberi. Se tutto questo è vero perché continuare a diffondere per anni questa notizia?

A quanto pare l’assenza di uno studio appropriato fino ad oggi aveva indirizzato questa falsa notizia in tutto il mondo.

  • Gabbianone94
    27 giugno, 2011, 14:39

    Non scriviamo boiate, per favore.
    È di pochi giorni fa la notizia che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha inserito i cellulari tra i possibili agenti scatenanti del cancro: http://www.webnews.it/2011/06/01/oms-i-cellulari-possono-causare-tumori
    Ci vuole un bel coraggio per contestare l’autorità di un ente istituito dall’ONU e internazionalmente riconosciuto come l’OMS.

  • Paolo
    2 luglio, 2011, 16:16

    ma cosa stai pubblicando ………..vergogna……………..
    lo sanno anche i muri gli effetti cancerogeni dei cellulari

Scrivi un commento