28

Ott

Apple Store di Roma Est in sciopero nel giorno di iPhone 4s

Il nuovo iPhone 4s

è arrivato in italia oggi 28 ottobre 2011 e gli Apple Store sono pieni, tranne uno, quello di Roma Est.

I dipendenti di Apple Store sono in sciopero nel giorno dell’uscita del nuovo dispositivo della Apple, dinanzi al negozio della mela a Roma est c’è anche uno striscione e un dipendete dice : “ Non è certamente nostra intenzione creare disagi ai clienti, né tanto meno danneggiare la Apple. Abbiamo scelto la strada dello sciopero perché dopo mesi di incontri non abbiamo avuto alcuna risposta alle nostre richieste”.

Lo striscione invece recita :” Noi lavoratori della Mela siamo alla frutta”. L’adesione è del 70 per cento dei dipendenti della mela, proprio in occasione del lancio del nuovo dispositivo della Apple, acquistabile tramite i vari operatori telefonici o tramite appunto gli Apple Store.

I lavoratori dell’Apple Store di Roma chiedono un adeguamento degli stipendi e un maggiore coinvolgimento dei lavoratori per le scelte dell’organizzazione interna. “ La richiesta è quella di un premio di produzione di circa 200 euro, i dipendenti sono inquadrati con il contratto del commercio, si tratta comunque di figure professionali che non possono essere qualificate come dei semplici commessi.”.

Quanto guadagna un dipendente di Apple Store? Beh poco più di mille euro, in pratica una miseria per tutto quello che si deve fare, soprattutto per quanto riguarda i corsi di formazione che devono fare e tutto il resto, anche in queste occasioni c’è il fatto che devono lavorare anche in più e servire più clienti dei normali periodi, insomma di certo non è uno stipendio adeguato.

  • 28 ottobre, 2011, 15:24

    Spero proprio che lo sciopero porti a qualche risultato concreto a favore dei lavoratori della Apple.
    Tutte le volte che ho avuto a che fare con uno qualsiasi dei “commessi” (riduttivo chiamarli così) degli Apple Store, son stato trattato benissimo e mi sono state fornite tutte le informazioni che richiedevo.

    L’aumento lo meritano.
    SJ

Scrivi un commento