11

Mag

Ultima versione Redsnow 0.9.11b1 per downgrade iPhone 4S e iPad

Il Dev- Team di Musclenerd e altri hacker hanno annunciato che è disponibile ora la nuova versione di Redsnow che servirà per fare il downgrade a versioni precedenti di iOS anche per lo smartphone iPhone 4S, il tablet iPad 2 e iPad di terza generazione ( nuovo iPad o iPad 3 per intenderci). Andiamo a vedere insieme cosa è stato pubblicato dal Dev-Team poco tempo fa sul loro blog ufficiale :

Tutti coloro che avranno dispositivi predenti ad iPad 2 saranno, ovviamente, sempre in grado di effettuare il downgrade ( con certificati SHSH) del loro iDevice Apple grazie al Limera1n di Geohot che permetterà di bypassare tutte le restrizioni impostate da Apple per il ripristino. Fino ad oggi però la possibilità di questo processo era destinata solamente a dispositivi con processore Apple A4 o inferiori.

Dalla versione 0.9.11b1 di Redsnow ora anche tutti i nuovi smartphone e tablet, quali iPad 2, nuovo iPad e iPhone 4S, potranno essere oggetto del processo di downgrade ad una versione iOS 5 e precedenti, è una svolta questa che consentirà ( ad esempio ) di vedere su iPhone 4S la versione iOS 4 o precedente! Ora il programma riesce a ripristinare direttamente il file IPSW del dispositivo.

Ecco alcuni importanti punti da sapere prima di procedere :

  • Non sarà possibile fare il downgrade senza certificati SHSH personalizzati per il proprio iDevice. Inoltre, sarà necessario aver recuperato tutti i file mentre Apple firmava ancora tutte le versioni precedenti di iOS e utilizzare TSS di Cydia, oppure con TinyUmbrella. La nuova schermata del ripristino di redsnow consentirà di selezionare i certificati sia in locale che in remoto. Se non sapete come fare o come impostare i certificati salvati da TinyUmbrella è semplice, basta trovare il pulsante che permette di vedere la posizione di questi file all’interno del computer, questo vi consentirà di copiarli poi nella cartella e mandarli a Redsnow per eseguire il processo.
  • Per il downgrade dei dispositivi con processore A5 o superiori, c’è da dire che il firmware aggiorna la baseband alla versione più recente, se possedete un Sim-Locked, non usate questo metodo. Chi invece utilizzano la tecnica SAM per sbloccare il proprio iPhone per utilizzare tutte le SIM che si vogliono è meglio non eseguire il downgrade e aggiornamento alla baseband.
  • Il metodo downgrade può essere bloccato da Apple con un aggiornamento dell’iOS.
  • I dispositivi sui sono state fatte meno prove della riuscita del metodo sono il nuovo iPad ed iPad 2 ( perché? Non abbiamo questi modelli). Se lo fate voi fateci sapere come andrà a finire lasciandoci un messaggio con un commento.
  • L’aggiornamento introduce un nuovo codice in RedSnow. Vi consigliamo di attenervi alla versione precedente se non volete provare questa nuovo programma per il downgrade. Almeno si sa che tutti i bug sono stati risolti sulla precedente versione. Se il programma si blocca nella fase ‘Waiting for Device’ per circa 30 secondi è un bug, verrà risolto nella prossima release).

Ora tutta l’attenzione è puntata su pod2g e sul processo di Jailbreak iOS 5.1 untethered

. Se siete interessati alle novità potete leggere tutte le informazioni sul nostro blog. Vi ricordiamo che per il momento è meglio non eseguire l’aggiornamento iOS 5.1.1 in quanto non si sa se il nuovo jailbreak untethered andrà bene anche per questa versione software.

Intanto vi lasciamo al download del nuovo Redsnow:

 

Scrivi un commento