SIRI è una minaccia per Google

SIRI è l’assistente vocale creato e ideato da Apple

e montato sul nuovo dispositivo per poter mettere in comunicazione iPhone 4S e clienti Apple come in un film di fantascienza, sono davvero tante le cose che è possibile richiedere alla ‘voce’ intelligente, e numerose sono le risposte ( spesso anche ironiche come se si chiede il senso della vita ) che è possibile ricevere. Ma l’assistente vocale di Apple non sempre è ben visto da tutti, e se Apple lo pone al di sopra di tutte le tecnologie esistenti, c’è Google che crede sia una minaccia.

Secondo il presidente di Google Eric Schmidt SIRI è una minaccia per l’attività del motore di ricerca, così ha chiesto l’intervento dell’Antitrust, così si contraddisce e cambia la sua versione di pensiero. Ricorderemo le sue parole quando aveva detto che Apple non era una minaccia in campo competitivo per Google, ora deve rimangiarsi le sue parole, anzi l’ha già fatto e richiedendo addirittura il blocco o la rettifica di questa tecnologia.

Eric Schmidt considera un ‘Google killer’ questa tecnologia, ora dunque Apple è una minaccia per il colosso di Mountain Views che è vista , per via di SIRI, una minaccia significativa. Staremo a vedere cosa deciderà l’antitrust, ma sicuramente non ci saranno i presupposti per bloccare o far modificare SIRI alla Apple, questa è la legge del mercato, un po’ come quella del più forte.. chi ha più idee vince!

Voi cosa pensate di questa ‘minaccia’? SIRI è realmente un problema per Google? L’Antitrust cosa deciderà? Occhi puntati sulla questione!