10

Feb

NOAA abbandona RIM, il futuro è in Apple

L’associazione NOAA ( National Oceanic and Atmosferic Administration ) degli Stati Uniti d’America ha rinnovato il reparto IT e a quanto pare ha scelto che non sarà più con Research in Motion, l’azienda produttrice di Blackberry, ma ha scelto iPhone e iPad, entrando ufficialmente in Apple.

Dunque l’associazione non userà più smartphone RIM, ma opterà per quelli Apple, il passaggio dovrebbe avvenire entro maggio, e iPhone  ed iPad sono già pronti ad entrare nell’azienda. Una nuova notizia negativa per l’azienda, che a quanto pare continua a perdere ancora clienti, solo l’altro giorno una società leader del settore business ha scelto Cupertino come partner per i suoi smartphone. Insomma, RIM non se la passa benissimo, ha forti problemi ultimamente ed il cambio di vertice non ha prodotto i risultati sperati.

La società a cui facevamo riferimento poco fa, era la Halliburton

, quest’ultima come la NOAA sta effettuando il passaggio di terminali. “Una significativa ricerca ci ha portato a scegliere Apple tra tutti i terminali in commercio”. Le aziende dunque stanno passando ad Apple che ogni giorni diventa sempre più potente nel settore business.

Ma cosa apprezzano di Apple? Sicuramente la sicurezza e la semplicità dell’utilizzo di iOS, iMessage è anche un punto di forza per la comunicazione aziendale che non richiede costi aggiuntivi, di conseguenza è considerata anche una forma di risparmio. Una specie di investimento a lungo termine e poi giocano a favore della mela morsicata anche le migliaia di applicazioni presenti sull’App Store di Cupertino!

RIM è ora nei guai, quale sarà il passo per uscire dalla crisi?

Scrivi un commento