27

Ott

La FIFA dura contro iPad e iPhone, nessun dispositivo in panchina

I dispositivi Apple sono molto gettonati soprattutto tra i calciatori, la mela ha fatto passi da gigante ed è riuscito a portare in mobilità quello che prima si poteva fare solo a casa, come ad esempio una connessione ad internet, una fotocamera compatta e di grande qualità, la possibilità di utilizzare skype e tanto altro semplicemente avendo tra le mani un iPhone o un iPad.

Ricordate sicuramente la faccenda che ha visto protagonista un iPad e Mario Balotelli, il calciatore del Manchester City, e la relativa sanzione della società che non l’ha fatto scendere in campo per un po’, beh ecco alcune sostanziali novità per quanto riguarda il calcio e i dispositivi Apple, ovviamente non solo in relazione a SuperMario ma la cosa è estesa a tutti coloro che scendono in campo o stanno in panchina, allenatore compreso.

La FIFA , federazione internazionale calcisticia ha lasciato il proprio parere sulla questione dell’iPad, di Balotelli e della panchina. Il responso ufficiale è stato chiaro : “ Niente iPad o iPhone in panchina”.

La decisione è arrivata da Zurigo ed è alquanto curiosa, Albertini dice : “ Non è possibile aprirsi a tecnologie video. Con l’iPad in panchina l’allenatore potrebbe rivedere le immagini della partita anche a rallenty. In pratica è come avere la moviola in campo che la FIFA ha sempre combattuto.”

Insomma, allenatori, calciatori, e presidenti niente iPad o iPhone, altrimenti si rischia grosso. In effetti la tecnologia potrebbe permettere di avere la moviola in campo anche senza approvazione della FIFA, i dispositivi Apple potrebbero risultare davvero contro alla regola imposta dalla Federazione internazionale calcistica.

Scrivi un commento