iPhone e iPad volanti, il tutto è accaduto in Cina

 

iPhone

In Cina dei contrabbandieri avevano architettato un sistema illegale , ma veramente ingegnoso e innovativo, per introdurre nel paese cinese degli iPad e degli iPhone … un trailer di un film? Sembrerà assurdo, ma è la realtà !

La banda ‘degli iPhone e iPad volanti’ aveva progettato un sistema di funi che andavano dal confine di Hong Kong e alla città Shenzen, tutto questo per introdurre illegalmente i dispositivi Apple, acquistati in altri paesi a prezzi vantaggiosi , in Cina.

Ma come funzionava questo sistema? In pratica gli iPad e gli iPhone venivano messi in una borsa di nylon nera che veniva agganciata a questo sistema di carrucole, e durante la notte venivano mosse da un posto all’altro, per far si che entrassero all’interno della paese cinese. Queste funi erano state posizionate tra due palazzi e viaggiavano sospesi a circa 100 metri dal suolo!

Il sistema era stato creato grazie ad una balestra, che ha sparato la fune da un capo all’altro, creando così questo ‘mezzo di trasporto’ alternativo tra i due paesi . Tutto questo è stato fatto per eludere le pesanti tasse del governo cinese, per quanto riguarda le importazioni, e per rivendere il materiale con grandi margini di guadagno e a prezzi molto più concorrenziali del solito.

Davvero astuti questi contrabbandieri, peccato che però non c’è nessun tipo di favoreggiamento per queste idee geniali, che dovranno comunque scontare la loro pena in carcere… una funivia tecnologica, che Apple potrebbe chiamare iCableway e utilizzarla nelle proprie aziende come trasporta documenti… ma allora la banda degli iPhone e iPad volanti potrebbero richiedere i diritti d’autore!