iPad 2 e la produzione rallentata

Sarà colpa di Kindle Fire?

Sarà colpa di qualche altro tablet? O semplicemente una scelta della società di Cupertino? Beh… lo scopriremo solo vivendo. La Apple ha, infatti, ridotto la produzione di dispositivi Apple iPad 2, rallentando momentaneamente (almeno così si vocifera) l’ordine dei componenti necessari per l’assemblaggio del tablet della mela ( processore, display, batteria, ecc).

Dunque una produzione che ora procede a rilento, ma perché? La spiegazione non è assolutamente perché sta arrivando un dispositivo di terza generazione, né tantomeno un blocco delle vendite o insuccessi dovuti all’arrivo di rivali in commercio, ma semplicemente al grande successo ottenuto dall’iPad stesso che continua comunque ad avere.

Gli iPad 2 venduti in un solo trimestre sono circa 11,2 milioni, rispetto al trimestre precedente a quello analizzato, si è verificato un aumento delle vendite del 166 per cento. La società di Cupertino ha però verificato che nel suo magazzino ci sono componenti per costruire 15 milioni di iPad e di conseguenza ci sono 4 milioni di dispositivi in più da piazzare, che Apple punta a vendere nel trimestre in corso in occasione delle festività del Natale e della Befana.

Apple dunque ha rallentanto la produzione semplicemente per piazzare i dispositivi, che ha già, durante il Natale e le altre feste natalizie, quando sì sa che si è più buoni e c’è sempre da scegliere dei regali per i parenti. Insomma, la società di Cupertino deve prima smaltire il materiale presente nei magazzini e poi riprenderà a pieno regime la produzione dei tablet per venderli durante gli altri trimestri.