iCloud, ecco cosa può fare

Insieme ad iOS 5 e iTunes 10.5

è arrivato anche iCloud, il servizio nuovo by Apple che permette di salvare automaticamente su un serve personale tutti i contenuti multimedali e non, per risparmiare spazio sul proprio dispositivo o semplicemente pe trasferire tutto velocemente da un melafonino all’altro che utilizzano lo stesso ID iCloud.

iCloud ha incentrato il tutto sulla semplicità dell’utilizzo, per attivarlo basterà semplicemente recarsi nelle impostazioni generali del proprio dispositivo e cliccare su iCloud, lì poi ci sarà la possibilità di integrare o meno alcuni file, come ad esempio : foto, video, musica, documenti, contatti, email ecc.

Un esempio dell’utilizzo del servizio iCloud come trasferimento dati rapido può essere scattare una foto e renderla disponibile su tutti i dispositivi che utilizzano lo stesso account iCloud, vale a dire iPad, iPhone, Mac o iPod touch.

Ma quanto spazio ci mette a disposizione Apple e a che prezzo? La società di Cupertino mette a disposizione ben 5 GB di traffico, questa prima opzione è completamente gratuita. Successivamente, se considerate lo spazio a disposizione non sufficiente, potete incrementarlo a 10 GB al costo di 16 euro annui, oppure a 20GB al prezzo di 32 euro annui, o 50 GB ad 80 euro all’anno.

Prossimamente, grazie ai vari aggiornamenti che Apple sta organizzando, saranno molti i servizi che saranno integrati in iCloud, un esempio è iTunes nella nuvola, vale a dire la possibilità di caricare online la libreria musicale e ascoltare i brani ovunque ci si trova.

Cosa ne pensate di iCloud? 5 GB sono sufficienti per salvare le vostre foto in rete? Utilità e innovazione al vostro servizio, by Apple.