Google Maps 3D , Big G presenta il nuovo progetto

Ultimamente non si parla di altro che del WWDC 2012 di San Francisco, l’evento che pare annuncerà la fine di un accordo tra Apple e Google per quanto riguarda le mappe. Già abbiamo trattato l’argomento più volte e ora finalmente pare che qualche notizia in più c’è.

Google ha inoltre da poco ufficializzato che presto arriva di Google Maps

che sarà disponibile tra poco sui computer, probabilmente però, come detto in precedenza iOS 6 potrebbe abbandonare una volta e per sempre Maps di Google perché ha intenzione di introdurre nuove funzionalità e una nuova piattaforma open source, ma ora andiamo a vedere le novità di Maps annunciate da Google.

La prima novità riguarda la possibilità di usare Google Maps offline, questa arriverà anche sui terminali Android , ma ora torniamo alle feature di questo nuovo ‘programmino’ della sezione di Google. L’utente potrà andare a salvarsi una parte delle mappe sul dispositivo in modo poi da consultarla anche senza una connessione ad internet, scaricando le mappe anche in assenza di condizioni saranno automaticamente scalate in base allo zoom effettuato. Utilizzando invece Maps online questo non sarà possibile ( la scala ). Il download delle mappe sul dispositivo avrà un peso di circa 3 megabyte, ma non si sa quanto peserà un’applicazione del genere…

L’altra novità che è stata presentata all’evento Google è stato uno strumento nuovo che va a migliore Street View nettamente consentendo anche di riprendere le immagini nei lui in cui non è possibile accedere con le ‘Google Car’ o con altri mezzi per esplorare quei luoghi. In pratica nei prossimi mesi potremmo notare delle persone che indossano degli zainetti con videocamera per poter registrare i vari percorsi.

La novità numero tre è invece Mappe 3D, nel 2012 infatti Google porterà una versione delle mappe in 3D e ora saranno più realistiche degli attuali. Il miglioramento sarà ‘progressivo’ e nel corso degli anni tutti saranno in tre dimensioni in modo da consultare anche gli ‘spazi’ all’interno delle mappe.

Le immagini in tre dimensioni verranno acquisite tramite degli aerei particolari che sorvoleranno le varie parti del mondo fornendo così una visuale tridimensionale del globo. Inoltre sarà introdotta la possibilità agli utenti di ‘ volare’ sulle mappe spostando il dito sul display ( in caso di touch) o spostando il mouse.

Le mappe in 3D saranno mostrate anche su un iPad numero tre e questo fa pensare alla possibilità di avere un’app nativa per iOS, così google rilascerà una versione aggiornatissima di Google Earth che introdurrà le mappe in tre dimensioni non solo su iOS, ma anche su Android.

Oltre a tutte queste novità, presto la nuova versione di Google Maps sarà rilasciata anche in nuovi stati che prima non erano ‘supportati’, il numero dei paesi verrà esteso per i prossimi giorni. Adesso non ci resta che attendere la mossa di Apple lunedì prossimo all’evento WWDC 2012 di San Francisco quando sarà presentato iOS 6  e probabilmente comunicherà il distacco tra Google e l’azienda stessa per quanto riguarda le mappe.

Attendiamo con impazienza il prossimo 11 giugno quando ci sarà la conferenza della mela a San Francisco.