15

Ott

Domani l’addio a Steve da parte della famiglia

Pochi amici e familiari per ricordare Steve Jobs

, qualche cosa di intimo e privato, poi ci sarà il ricordo di Cupertino. Domani ci sarà la cerimonia che ricorderà il grande Guru di casa Apple, presente sicuramente la moglie, che ha deciso di rendere omaggio al marito domani presso Stanford (probabilmente), la nota università dove Steve ha fatto il leggendario discorso sui tre punti della sua vita.

Il co-fondatore di Apple è morto il 5 ottobre 2011 per via di un cancro al pancreas, la notizia è stato un colpo al cuore per tutto il mondo, e ora arriva il giorno del ricordo, un piccolo evento privato dove ci saranno pochi familiari e qualche amici, nemmeno la stampa sarà presente, o meglio non potrà esserci.

Si accederà solo su inviti, quest’ultimi sono stati spediti a poche persone tramite l’Emerson Collective, un’organizzazione di carità fondata dalla moglie di Steve Jobs qualche tempo fa. Steve quando è morto aveva 56 anni, il tumore l’ha sfinito, la ceromonia organizzata in suo onore sarà un momento per ricordare le sue creazioni che hanno cambiato il mondo, il suo carattere e le sua voglia e passione.

Il 19 ottobre, invece, ci sarà la giornata del ricordo anche alla Apple, lì i dipendenti ricorderanno il triste evento e parleranno di Steve, delle sue creazioni e dell’eredità che ha lasciato ad Apple. La notizia sul luogo dove si terrà l’evento di domani non si conosce, almeno con precisione, resterà sicuramente segreta almeno fino all’inizio di quest’ultimo.

L’ultimo addio a Steve da parte dei familiari e degli amici di Palo Alto.

Scrivi un commento