15

Dic

Apple un centro di sviluppo in Israele

 

La Apple pensa all’economia e alla realizzazione in proprio dei dispositivi della mela, ma come? Pare che la soluzione è stata trovata nella realizzazione di un centro di sviluppo in Israele. Le voci erano già tante, soprattutto quella sulla società di Cupertino che era interessata ad acquistare la società Anobit che costruisce memorie flash di buona qualità e a bassi prezzi.

Però a quanto pare le intenzioni degli esperti di Cupertino sono altre, addirittura un centro di sviluppo

della mela in Israele per costruire da soli i propri dispositivi e magari risparmiare sui costi di produzione. Un giornalista israeliano afferma che la società di Cupertino è intenzionata ad avviare la costruzione di un centro Apple in Isreale.

In realtà pare che la società di Cupertino ha già contattato qualcuno e sul posto sono presenti esperti della società per poter reclutare delle persone nuove per un centro di sviluppo, questa operazione consentirebbe alla società di Cupertino di sviluppare da sola i propri dispositivi , di creare componenti senza dover interpellare terze aziende che richiedono grosse somme di denaro.

I vantaggi di questa mossa potrebbero portare a rendere esclusivi al massimo i dispositivi della Apple e a ridurre i costi di produzione e ad aumentare i profitti o addirittura diminuire i costi per i clienti che intendono comprare un iPhone, un iPad o un iPod touch. Questo centro di sviluppo che dovrebbe sorgere ad Israele consentirebbe ad Apple di gestire meglio l’azienda e di lanciarsi meglio sul mercato mondiale e abbandonare così altre aziende come Samsung.

 

 

Scrivi un commento