26

Mar

Apple Store, si rompe il naso e chiede risarcimento

Gli Apple store

hanno una caratteristica più o meno comune, sono fatti con vetri trasparenti per poter mostrare alle persone cosa c’è all’interno anche se si trovano semplicemente a passare davanti al negozio. La società di Cupertino ha scelto di promuovere uno ‘standard’ di negozi e man mano che il tempo passa sta cercando di uniformare tutti quelli già presenti, per poi proporre quelli futuri seguendo la stessa linea.

Quello che vi raccontiamo oggi è forse un caso molto curioso, non so se avete mai sentito parlare di un episodio simile: Una donna ha chiesto ben 1 milione di dollari come risarcimento per essersi rotta il naso contro un vetro di un Apple Store!!

La donna ha 83 anni ed ha sbattuto contro uno dei vetri di un negozio a Long Island ed ha chiesto un milione di dollari come risarcimento danni. L’anziana signora afferma di vederci benissimo e che non c’era nessun cartello che avvisava della presenza di una vetrata. L’azienda di Cupertino nei suoi Apple Store per evitare questi problemi ha esposto , da circa un anno, un cartello che avvisa della presenza di una vetrata.

La donna si è rotta il naso ed è stata ricoverata in ospedale, ora vedremo come andrà a finire la faccenda, nel frattempo i legali di entrambe le parti sono a lavoro per la futura causa. Ricordiamo che gli Apple Store americani, prossimamente anche quelli italiani, saranno costruiti tutti in vetro… se vi recate in un negozio Apple attenti alla vetrata… perché il cartello c’è, se non ci vedete sarà  un vostro problema.

Voi cosa ne pensate? 

Scrivi un commento