10

Dic

Apple perde contro Samsung in Australia, in Cina grandi problemi per iPad

Brutte nuove per la società di Cupertino e per i fan della mela, a quanto pare qualche cosa è andata storta, e così Apple ha perso una causa contro la Samsung in Australia. Ricordiamo che lì, da almeno tre mesi c’è in atto una vera e propria guerra a suon di brevetti, e lì la società di Cupertino ha cercato, ed è riuscita in un primo momento, a bloccare le vendite dei dispositivi Samsung Galaxy Tab da 10 e 7 pollici e i Samsung Galaxy S e S II.

I giudici della Corte hanno però deciso che la Samsung ha ragione, e dunque nuovamente i tablet della azienda sudcoreana possono essere rimessi in commercio con effetto immediato. La guerra inizio con la denuncia di Apple perché, secondo Cupertino, i tablet della Samsung copiavano il design di iPad e violavano proprietà intellettuali.

Per Apple però non è solo una sconfitta, anche perché in Cina ci sono altri problemi, un periodo poco fortunato per la società di Cupertino, che sta accadendo? L’altro problema è a quanto pare quello del nome iPad, ora la mela dovrà pagare ad una compagnia in Cina 1,6 miliardi di dollari per poter utilizzare il nome del tablet e vendere i dispositivi nel paese cinese. Perché? Il nome iPad fu registrato da un’azienda nel 2000, dunque non poteva essere utilizzato dalla mela.

Ora Apple dovrà pagare anche tutte le spese legali della battaglia con la Samsung, e si tratta di milioni di dollari, mica sciocchezze, e così si può dire : ” Chi la fa la aspetti”. Ora la mela sicuramente si preparerà a risolvere tutti i problemi e magari ad una nuova azione legale. Apple contro Samsung, come finirà?

Scrivi un commento