Apple non è ben desiderata nel cinema

L’azienda del cinema porta molto introiti e Apple sta cercando da tempo di entrarci, ma Miramax, rappresentata dall’amministratore delegato Mike Lang, ha detto di non voler far entrare la società all’interno di questa grande industria. Il CEO di Miramax ha spiegato le ragioni per le quali la società di Cupertino non può entrare a far parte del cinema, i risultati potrebbero essere simili a quelli già visti nel campo musicale con il successo di Apple che con aggressività attacca il mercato e ottiene il successo.

Il problema è un mix di eventi che porterà ad una cristallizzazione del mercato, le parole di Mike spiegano che Apple ha ottenuto successo nel campo musicale perché nessuna società è stata in grado di offrire i suoi stessi servizi, nel cinema potrebbe accadere la stessa cosa e questo non è di certo un bene per quel tipo di mercato. Nessuno è in grado di contrastare casa Apple e questo ha portato ad un blocco del mercato musicale e alla supremazia della società di Cupertino,  la quale detiene i 2/3 del mercato totale degli Stati Uniti d’America.

Questi motivi destano scetticismo tra le parti, Apple dunque non è desiderata nell’azienda del cinema, definita addirittura una minaccia per l’industria cinematografica. Comunque sia, una parte di Apple nel cinema è già presente, stiamo parlando di Pixar che fa parte comunque di un grande ex della mela : Steve Jobs

. Chissà se attraverso quest’azienda, Tim Cook, riuscirà a far debuttare nel cinema la mela, dopo niente più Hollywood, le star andranno a Cupertino!