10

Lug

Apple leader con 74 miliardi in banca!

La società di Cupertino è stata da sempre leader in tutti i settori, fin dal 1979 i prodotti offerti dalla società sono sempre stati di altissima qualità e i guadagni ricevuti da questi dispositivi l’hanno portata sempre più in alto fino a diventare una grande, una grandissima società leader del settore e stabile economicamente. La Apple

, insomma, è una grande azienda, quotata in borsa ed è forse una della società più stabili e che non percepiscono l’entità della crisi che è alquanto strano, altre aziende hanno avuto dei cali di vendite consistenti.

La Apple, insomma è un colosso che difficilmente potrebbe essere spodestata, insomma la mela  comanda e gestisce il mondo economico degli smartphone e delle tecnologie.

Stando alle notizie forniteci da un  report reso pubblico dalla banca d’investimento Moody’s, la Apple occupa la prima posizione nella classifica che riguarda il possesso di una riserva di denaro conservata al di fuori degli Stati Uniti da parte di tutte le compagnie statunitensi.

Infatti, proprio secondo la Moody’s, la Apple possiede una riserva di denaro, di ben 74 miliardi di dollari (quantità davvero impressionante e che non può fare altro che portare vantaggi all’azienda stessa), denaro che sicuramente regala una posizione di vantaggio rispetto ai rivali alla società californiana.

Non tenendo conto del contributo dato da Apple con il suo immenso tesoro, risulta che il denaro contante conservato al di fuori degli Stati Uniti dalle compagnie statunitensi, ha subito un aumento annuale del 15%, Se a quest’ultima percentuale aggiungiamo i 74 miliardi della Apple, la percentuale stessa sale al 31%. A proposito di dollari al di fuori del territorio nazionale, già in passato abbiamo parlato di questo aspetto ed è venuto fuori che Apple paga pochissime tasse e riesce dunque a tenere tantissimi liquidi.

Nella classifica, dopo la Apple, sono presenti Microsoft (con 50 miliardi di dollari), Cisco (con 42.3 miliardi di dollari) e infine Oracle e Qualcomm con i rispettivi 25.1 miliardi e 16.5 miliardi di dollari. La società di Redmond è riuscita a risalire grazie alla presentazione del nuovo Windows 8, il sistema operativo che è rivoluzionario e cambia il modo di intendere l’OS. L’azienda americana dei computer, da sempre rivale della Apple, ha intenzione di sbancare e lo vuole fare alla grande, intanto con il nuovo Windows potrebbe ritornare grande e ‘cancellare’ quell’enorme differenza che c’è tra i due colossi dell’elettronica.

In questa lista sono presenti le compagnie in possesso di assets liquidi che superano i 2 miliardi di dollari, e come appare sulla rivista delle banca d’investimenti, le più importanti aziende del settore tecnologico posseggono l’83% di tutta la riserva di denaro di quel settore, riportando un aumento rispetto al 75% di 5 anni fa. Questi sono i risultati finanziari della società di Cupertino che mostra la sua differenza rispetto alle aziende rivali e cerca una posizione di dominio che la porterà sicuramente ad una specie di monopolio che però l’Antitrust non vede assolutamente positivo, intanto Android potrebbe prendersi una bella rivincita con i Motorola ora parte di Google proprio come il sistema operativo.

Che cosa succederà?

 

 

Scrivi un commento