10

Mar

Apple dice addio a Google Maps

Apple e Google Maps divorziano, la società californiana ha deciso di abbandonare completamente il colosso dei motori di ricerca. Con il lancio di iPhoto

, l’applicazione di cui vi abbiamo parlato in un articolo precedente, l’azienda con sede a Cupertino ha deciso di non utilizzare più le API Google per le sue mappe, ma ha deciso di adottare un servizio basato su dati crowdsource OpenStreetMap.

A scoprire il tutto è stato un programmatore che ha scoperto server gestiti completamente da Apple e che non hanno niente a che fare con Google.  La società di Cupertino non ha però confermato che le nuove mappe provengono da altri server, però c’è un intervento su OpenStreetMaps che in un certo senso conferma la separazione.

Accedendo a iPhoto per iOS non ci sarà più la mappa con il logo di Google, ma ci sarà un design diverso che sarà possibile notare solamente confrontando le due mappe. La scelta del cambio non si sa a cosa sia dovuto, forse dal fatto che dal 2011 le API di Google Maps sono diventate a pagamento ? ( le API sono dei codici che permettono di utilizzare le mappe di Big G).

La scelta intanto non è stata spiegata, la Apple non si è proprio pronunciata al riguardo . Attualmente Maps è ancora legata a Google Maps, ma probabilmente ci sarà il cambio molto presto. La scelta di Apple è forse dovuta anche al fatto che OpenStreetMaps mette a disposizione le mappe gratuitamente? Chissà… sicuramente arriverà la spiegazione da Apple.. speriamo presto per capirci qualcosa!

Scrivi un commento