19

Lug

App Store e Apple Store, aggiornamento in USA

L’App Store, come tutti sanno è il servizio realizzato da Apple utilizzabile da tutti i possessori di iPhone, iPad e iPod, accedendo a questo servizio gli utenti potranno scaricare e acquistare tutte le applicazioni disponibili nell’iTunes Store. Il dowload delle applicazioni, che non sempre sono gratuite, può avvenire sia sul proprio dispositivo sia sul computer.

L’apertura ufficiale dell’App store è avvenuta il 10 luglio 2008 presentato in occasione dell’uscita sul mercato dell’iPhone 3G, quindi nel 2007 tutti i possessori di un prodotto iOS ne hanno dovuto fare a meno. Al momento l’App store conte oltre 320.000 applicazioni che possono essere sviluppate anche da altri soggetti e messe in vendita, e i download hanno ormai superato 25 miliardi. Al suo esordio sul mercato nel 2008, Steve Jobs

aveva annunciato la presenza di sole 500 applicazioni sviluppate da terzi, e il 25 % di queste erano gratuite, considerando che adesso siamo arrivati ad oltre 320.000 possiamo intuire quanto successo abbia avuto Apple con questa suo servizio, e forse è proprio a lui che deve tutti ul suo successo.

Le applicazioni che si possono scaricare dall’App Store riguardano le più svariate categorie, che vanno dalla finanza, all’intrattenimento, passando per applicazioni viaggi, musica, giochi, informazione e molte altre. Ma oltre l’App Store che vende applicazioni, c’è anche il negozio Apple Store, che vende i prodotti.

L’Apple store, l’altra mattina è rimasto offline per circa sei ore ed il primo pensiero degli utenti è stato che fosse inagibile per via di alcune novità che Apple stava implementando, ma non appena l’App store è tornato funzionante gli uteni non hanno riscontrato nessuna novità, ma questo solo nella versione Italiana, infatti, Apple ha messo a disposizione un nuovo servizio di notifiche per i cittadini degli Stati Uniti.

I cittadini americani hanno, infatti, piacevolmente apprezzato il fatto che a partire da qualche giorno negli USA sarà possibile avere delle notifiche di avviso che informeranno gli utenti dello stato del proprio ordine, ogni qual volta si verifica un aggiornamento dello stesso. E quindi sapremo se l’ordine è stato spedito, se è arrivato a destinazione e se è possibili ritirarlo o meno.

Apple Notications, questo è il nome del servizio appena introdotto, invia messaggi di testo per tenere l’utente informato sullo stato del proprio ordine, niente più ansia e semplici ipotesi su dove sia finito il vostro prodotto, se si trova in spedizione, se può essere ritirato o meno, perché da oggi i cittadini americani sapranno sempre che fine a fatto il loro pacco.

Questi avvisi si affiancano a quelli che arrivavano già per mail con la possibilità di richiedere maggiori dettagli durante il Checkout dell’ordine. All’interno dei messaggi si troveranno anche dei link tramite cui potrete accedere allo stato dell’ordine tracciandone costantemente l’andamento.

Affinché il servizio si attivi, dovete ovviamente darne il consenso e se volete disattivarlo, dovrete comunicarlo ad Apple che provvederà a interromperlo immediatamente.

Scoprire che l’Apple store e rimasto bloccato per un’intera mattinata solo per implementare una nuova funzionalità che in Italia non è ancora disponibile ha lasciato molti un po’ perplessi ed invidiosi, ma non è affatto escluso che questa novità arrivi anche in Italia soprattutto se otterrà un discreto successo negli Stati Uniti.

Scrivi un commento