Acquisto storico, 1,59 milioni di dollari per il documento della fondazione Apple

Di curioso c’è molto, l’altro giorno ricorreva un anniversario molto importante per la società di Cupertino, il 31 esimo anno dall’entrata in borsa della Apple

, data divenuta importante perché la prima senza il grande Steve Jobs.

C’è però da dire che la Apple ha raggiunto un importante record, una vendita milionaria per un documento, un semplice foglio che attesta però la nascita della società di Cupertino. Il contratto è stato acquistato per 1,59 milioni di dollari, un prezzo elevatissimo, dieci volte di più del prezzo stimato dai periti commerciali. Il documento è stato venduto a distanza di due mesi dalla morte del padre fondatore Steve Jobs ed è stato conteso, fino alla fine, da sei persone che hanno partecipato online e via telefono all’asta che si è tenuta su Sotheby’s.

Ad acquistare il documento è stato Eduardo Cisneros, il presidente dell’omonima società che ha parecchi interessi nel settore immobiliare, delle telecomunicazioni e nella televisione. Il contratto è datato 1976 l’anno della fondazione della società di Cupertino ed è appartenuto a Ronald G.Wayne che fondò l’azienda insieme a Steve Jobs e a Wozniak.

Il documento è accompagnato anche dalla liquidazione di 800 dollari di Wayne qualche tempo dopo. Un acquisto che rimarrà nella storia delle aste e nella storia della stessa società di Cupertino, 1,59 milioni di dollari. Il proprietario dell’azienda Cisneros sarà molto orgoglioso dell’acquisto anche perché fra qualche anno, rivendendolo, potrebbe guadagnare un bel po’ di soldi… ma attenzione, che avere un documento di questo valore comporta anche dei grossi rischi, i ladri sono sempre all’agguato.