21

Ago

iPhone: Apple brevetta nuove soluzioni per la sicurezza

 

Da sempre Apple ha fra i suoi obbiettivi primari la sicurezza dei propri dispositivi.
Ultimamente i suoi studi in merito si stanno ulteriormente intensificando, complici forse la moltitudine di crimini informatici e non che stanno proliferando nel mondo.

Fra gli ultimi brevetti registrati da Apple ne citiamo alcuni che hanno a cuore la tutela della proprieta’ di iPhone, dispositivo che suscitando notevole interesse da parte delle persone e’ soggetto ad esser rubato da parte di malintenzionati.

Ad esempio gli ingegneri della societa’ di Cupertino hanno ideato applicazioni software per iPhone in grado di riconoscere, in base a dettagli biometrici, il proprietario dell’iPhone stesso: qualora questi dettagli non corrispondano a quelli memorizzati il melafonino potra’ vedere limitate le proprie funzionalita’ ed emettere un allarme acustico.
Si parla inoltre di appplicazioni iPhone in grado di scattare, in totale autonomia, foto al possibile ladro del dispositivo stesso, di registrane la voce e di inviare l’allarme a numeri preimpostati.

Fonte

  • Luca
    21 agosto, 2010, 00:21

    Grandissima Apple!!!! L’unica ed inimitabile!!! W iPhone 4!!

  • Mattia
    21 agosto, 2010, 07:22

    applicazioni il cui utilizzo potrebbe infrangere le leggi sulla privacy di diversi paesi. Ma si sa che in America non sanno neanche cosa significhi, la parola privacy.

  • Matteo
    21 agosto, 2010, 09:54

    bè, se mi rubassero l’iphone.. Non sarebbe la privacy l’unica cosa che gli vorrei infrangere! 🙂

  • MICHELE
    21 agosto, 2010, 12:36

    magari una cosa del genere…

  • MICHELE
    21 agosto, 2010, 17:12

    MA SECONDO VUOI ESISTE GIA UNA COSA DEL GENERE?

  • pietro950
    21 agosto, 2010, 19:32

    Grande…..

  • Virgi
    22 agosto, 2010, 00:01

    Concordo a pieno con Matteo… @ Mattia: e se ti rubassero il telefono??? A prescindere che sia un iphone o no… Non lo vorresti recuperare? Io si…. Alla mia ragazza hanno rubato un iPod touch nuovo di neanche un mese… E siccome era il mio regalo di compleanno avrebbe avuto piacere di recuprarlo ma ovviamente non sarà possibile… E in ogni caso non credo che una persona si meriti il diritto alla privacy se sta infrangendo la legge…. Tu credi di si? Pensare prima di parlare, please….

Scrivi un commento