24

Dic

iPhone 5S e iPhone 5C: guida Jailbreak Untethered di iOS 7

iPhone 5S e iPhone 5C: guida Jailbreak Untethered di iOS 7

Il momento che tutti gli utenti Apple stavano aspettando è finalmente arrivato, e giusto in tempo per Natale! Grazie infatti all’ultima versione dell’utility Evasi0n, è possibile effettuare il Jailbreak Untethered su tutti i dispositivi con installato iOS 7, compresi i nuovi iPhone 5S e iPhone 5C. Vediamo assieme come fare!

Prima di procedere con la spiegazione dettagliata sull’uso di Evasi0n, vi ricordiamo che il Jailbreak Untethered differisce da quello di tipo Tethered per il semplice fatto che rimane installato anche dopo un riavvio del telefono. Si tratta senza dubbio di una bella comodità, e proprio per questo motivo molte persone preferiscono sempre aspettare il rilascio del Jailbreak Untethered.

Ci teniamo inoltre a sottolineare che l’intera procedura di Jailbreak non è supportata ufficialmente da Apple, e la redazione di iPhonMania non si assume alcuna responsabilità su possibili problemi hardware e software. Ogni installazione è a vostro rischio e pericolo, e una volta applicato il Jailbreak la garanzia del prodotto viene automaticamente annullata.

Questa nuova utility di Jailbreak per iOS 7 è compatibile con: iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, iPhone 4S, iPhone 4, iPod Touch 5gen, iPad Air, iPad Mini 2, iPad 4, iPad 3, iPad Mini e iPad 2.

Per scaricare Evasi0n per Windows facciamo clic qui

, mentre apriamo questo collegamento per scaricare la versione compatibile con Mac OS X.

Dal momento che stiamo parlando di un programma non ancora perfettamente stabile, consigliamo di effettuare un backup completo dell’iPhone utilizzando il software iTunes. In questa maniera, nel caso qualcosa dovesse andare storto durante l’installazione del Jailbreak, sarà possibile tornare alle impostazioni precedenti senza perdere alcun dato importante.

Non appena siamo pronti, estriamo il contenuto del file scaricato in una nuova cartella e facciamo doppio clic sull’icona di Evasi0n. I possessori di computer Windows devono avviare l’utility con i privilegi di Amministratore, ovvero bisogna fare clic con il tasto destro del mouse sull’icona e scegliere l’opzione “Apri come amministratore”.

Una volta caricato il programma, colleghiamo l’iPhone o l’iPad al PC tramite il cavo dati USB fornito in dotazione, attendiamo qualche istante per il riconoscimento del device e facciamo clic sul pulsante Jailbreak. Importante: controlliamo che in background non sia avviato iTunes, altrimenti l’installazione del Jailbreak non verrà completata.

Ci siamo quasi: dopo qualche minuto apparirà il messaggio “To continue, please unlock…”. Sblocchiamo quindi l’iPhone, facciamo tap sulla nuova app “Jailbreak” apparsa nella Spring Board e attendiamo il completamento dell’operazione.

Scrivi un commento