4

Mar

iPhone 6: possibile supporto alla connettività Gigabit Wifi

iPhone 6: possibile supporto alla connettività Gigabit Wifi

Stando alle ultime indiscrezioni trapelate sul web, il nuovo iPhone 6 potrebbe supportare in maniera nativa la connettività senza fili Gigabit Wifi, la quale garantisce delle maggiori velocità di trasferimento dei dati in download e upload rispetto alla tradizionale Wifi b/g/n.

L’azienda Broadcom, una delle più attive in campo mobile, ha da poco annunciato la realizzazione del nuovo chipset 5G Wi-Fi Multiple Input Multiple Output (MIMO), creato appositamente per gli smartphone e tablet di nuova generazione, e in un attimo si sono moltiplicati sul web i rumors riguardo l’iPhone 6 e il supporto a tale tecnologia.

La voce di corridoio nasce dal fatto che Apple già utilizza i chipset Broadcom per i vari modelli di iPhone e iPad, oltre che per i computer Mac (iMac, Macbook Air e Macbook Pro). Insomma, il supporto dell’iPhone 6 per la connettività Wifi 802.11ac è una cosa praticamente scontata.

Per chi non lo sapesse, la tecnologia MIMO non solo garantisce delle maggiori velocità in download e upload, ma permette anche di avere una connessione dati più stabile con il router Wifi. Com’è possibile tutto ciò? Semplicemente vengono utilizzate contemporaneamente delle antenna multiple, garantendo così un segnale più stabile e forte. Sulla carta, la tecnologia MIMO è in grado di offrire una velocità media di ben 867 Mbps, circa 3 volte tanto l’output teorico del protocollo Wifi 802.11n dell’iPhone 5S.

In campo pratico, i miglioramenti si noteranno soprattutto nelle zone più affollate e con molte trasmissioni dati in contemporanea. Pensiamo ad esempio all’upload dei video e foto nei social network durante i concerti musicali oppure gli eventi sportivi.

C’è da dire che già molti prodotti della concorrenza, come ad esempio il Samsung Galaxy Note 3, supportano in maniera nativa la connettività 802.11ac, tuttavia la velocità di trasferimento si attesta sui 500 Mbps. Inoltre, la tecnologia MIMO di Broadcom garantisce un risparmio energertico del 25%, e si tratta senza dubbio di un’ottima notizia per quanto riguarda l’autonomia del telefono.

Ma quali saranno le altre caratteristiche tecniche dell’iPhone 6? La novità più importante dovrebbe riguardare il cambio di design, dato che il display touch potrebbe avere una diagonale attorno ai 5 pollici, in modo da poter garantire una maggiore usabilità delle applicazioni. La fotocamera posteriore probabilmente avrà un sensore da 13 o 16 Megapixel, la memoria RAM ammonterà ad almeno 2 GB e il processore sarà l’Apple A8 a 64 bit.

Scrivi un commento