Lightning e chip di autenticazione: nuova violazione

Arrivano delle notizie piuttosto sconcertanti che riguardano il nuovo Flash Lighting Dock per iPhone 5, secondo il produttore cinese di accessori non ufficiali è arrivato il momento di lanciare il mercato accessori di terze parti.

Quindi possiamo confermare che a poche settimane dalla presentazione ufficiale di iPhone 5, il nuovo chip di autenticazione ideato da Apple è già stata violato. Sono stati dunque inutili i tentativi di Apple, per mantenere il controllo sul nuovo standard per autorizzare solo in alcuni casi la produzione di accessori da terze parti.

Il chip responsabile dell’autenticazione degli accessori di terze parti è già in arrivo. Il portale iPhone 5 mod ha iniziato ad offrire il suo nuovo dock in due versioni distinte:
– Un cavetto USB Lightning e un dock simile a quello ufficiale Apple che era compatibile anche con i precedenti modelli. Le due parti dell’accessorio attualmente vengono vendute al costo di 19,90 dollari l’una oppure insieme a 39,90 dollari.

Alcuni esperti del settore hanno contattato i produttori di iPhone5Mod per avere maggiori informazioni sul funzionamento di questo nuovo accessorio, al noto portale statunitense sono state fornite sufficienti indicazioni che permettono di confermare il corretto funzionamento dell’accessorio con iPhone 5 e con il connettore Lightning. Phone5mod sarebbe inoltre riuscito ad ottenere dei chip craccati da utilizzare per la produzione del dock in questione che permettono di bypassare il controllo necessario per l’autenticazione degli accessori Lightning.

Quindi possiamo confermare che sotto l’aspetto tecnico, gli accessori non ufficiali per iPhone 6 sono compatibili e senza aver ottenuto l’autorizzazione dell’azienda di Cupertino. Quindi come reagirà Apple a questa novità? molto probabilmente la vendita degli accessori compatibili verrà bloccata immediatamente.

Altrimenti quale sarà il destino di questi accessori compatibili ma non ufficiali?