22

Lug

La storia di iPad

La storia di iPad – Nel 2007 sul mercato arrivo l’iPhone, il primo smartphone della società di Cupertino, un dispositivo eccezionale, con caratteristiche incredibili e che lasciavano a bocca aperta tutti quanti. L’iPhone non era un telefono , era molto di più, con questo smartphone si poteva ascoltare la musica, si poteva navigare su internet e si potevano usare dei software che riuscivano a fare davvero tutto. Tre anni dopo arrivò iPad, il tablet della Apple. La storia di questa tavoletta elettronica comincia in ritardo, ma è molto più lunga di quella dell’iPhone, i primi prototipi di questo dispositivo addirittura risalgono agli anni 2000. Su internet sono comparse delle foto pubblicate da NetworkWorld, queste immagini sono state ottenute da parte di Jonathan Ive e sono state presentate nella causa contro Samsung come a dimostrazione del fatto che il design è stato copiato, fin dalle prime bozze del dispositivo ( anni 2002 e 2004).

La Storia di iPad

Il primo tablet è stato presentato solo nel 2010 da Steve Jobs, l’idea però era già in cantiere da un bel po’, addirittura prima di iPhone e forse quest’ultimo è stata una prova per poi lanciare quest’altro idevice. Un dispositivo che ha uno schermo touch di dimensioni inferiori ad un notebook, ma a quanto pare è molto più attraente di quest’ultimo. Dal primo modello ad oggi sono cambiate un po’ di cose, dal punto di vista estetico sopratutto, è sicuramente lo spessore che ora è totalmente più sottile dei vecchi iPad.

Il nome del primo iPad era ‘prototipo 035’, il dispositivo è stato presentato da Ive, o meglio il prototipo di questo iDevice. Questo era privo del pulsante Home ora presente su tutti i prodotti iOS, per il resto i dettagli sono davvero pochi, Ive stesso ha dichiarato che non riesce ad identificare con precisione a quale prodotto viene riferito, anche se il marchio di fabbrica parla chiaro, anzi più che chiaro. Le dimensioni di questo dispositivo, visto solo in foto , non si conoscono, le proporzioni sono comunque quelle del primo iPad, almeno così sembra.

Le foto mostrate dal designer britannico riporta alla luce la storia dell’iPad, mostrando anche un pezzo della storia dell’evoluzione dell’elettronica. Apple è riuscita a cambiare un po’ la visione degli utenti che prima erano abituati ad un semplice computer portatile, al massimo, ad uno smartphone o ad un semplice dispositivo mobile per navigare in mobilità, ma ora , l’iPad è diventato uno stile di vita, le copie vendute sono tantissime e gli utenti apprezzano incredibilmente il lavoro svolto da Apple.

La storia di iPad si riassume, inoltre, con tre dispositivi. Nel 2010 l’arrivo del primo iPad, particolarmente spesso, display sempre di 10 pollici, logo della mela sul retro e funzionalità incredibili. Un anno dopo arriva iPad 2, la rivoluzione ha inizio con il display a Retina, una risoluzione incredibile e tante nuove feature che il primo tablet non supportava, tutti a guardare questo iDevice restarono a bocca aperta, era diventato uno standard anche nelle aziende che abbandonavano i primi computer. Il 2012 è la volta dell’iPad 3, l’ultimo dispositivo arrivato sul mercato… le caratteristiche del nuovo iPad e le app sono straordinarie? Incredibili… eccezionali e uniche!

 

 

  • Renato Donadio
    22 luglio, 2012, 12:20

    In effetti come si legge sulla biografia di Isaacson, Steve Jobs aveva in mente un pad che sostituisse il Newton che a lui non piaceva già dal suo insediamento ed aveva un’altra idea riguardo l’iPhone, secondo lui l’iPhone doveva essere un’evoluzione dell’iPod, che permetteva di accedere alle varie funzioni usando la ghiera cliccabile, (tipo quell’iPod con la rotella del vecchio telefono che Jobs fece apparire scherzosamente alla presentazione di iPhone) ma i suoi progettisti hardware e di interfaccia gli fecero capire che una versione ridotta del pad che stavano studiando avrebbe funzionato meglio, allora misero in secondo piano il progetto del pad per puntare tutto su iPhone

Scrivi un commento