30

Ago

Come sbloccare l’iPhone con iOS 7 Beta

Come sbloccare l'iPhone con iOS 7 Beta

Molti di voi già sapranno che mancano ormai poche settimane al lancio della versione pubblica del nuovo sistema operativo iOS 7, ma nell’attesa alcuni utenti “smanettoni” non sviluppatori si sono divertiti ad installare le ultime Beta, in modo da provare in anteprima le novità dell’update.

La cattiva notizia, diffusa sul web proprio in queste ultime ore, è che i tecnici di Apple hanno iniziato a bloccare tutti i device con installata una Beta di iOS 7 e appartenenti agli utenti che non sono registrati al Developers Program. Può sembrare un’operazione fastidiosa, ma chi ha installato le Beta di iOS 7 senza averne l’autorizzazione doveva essere ben consapevole delle possibili conseguenze negative.

Stando a quanto possiamo leggere sui vari commenti pubblicati online, gli iPhone bloccati in remoto da Apple hanno smesso improvvisamente di funzionare. Altri utenti invece si lamentano che non è più possibile procedere con l’attivazione del device. Semplicemente i tecnici di Apple hanno confrontato i codici UDID dei melafonini con il database degli sviluppatori certificati, e hanno fatta piazza pulita dei “furbetti”.

Come si può procedere? Dal momento che il device è stato bloccato da remoto, purtroppo non ci sono molte alternative. Se non avete fretta, e magari avete installato il firmware su un “iPhone di test”, potreste attendere ancora qualche settimana, per poi installare tramite iTunes la versione definitiva di iOS 7 e risolvere così tutti i problemi. Ma se invece desiderate risvegliare dal coma profondo l’iPhone al più presto, allora è necessario procedere in questo modo.

Collegate l’iPhone al PC tramite il cavo dati USB, avviate il software iTunes (assicuratevi che sia aggiornato all’ultima versione) e procedete con il downgrade del firmware da iOS 7 a iOS 6. Esatto, aveto capito bene. Per sbloccare l’iPhone, l’unica via è rimuovere ogni traccia di iOS 7 Beta, dato che il suo utilizzo non è più autorizzato sui dispositivi non certificati.

E se vogliamo ripristinare un backup creato quando c’era ancora iOS 7? La cosa migliore da fare sarebbe aspettare il rilascio della versione finale di iOS 7, ma ovviamente se non potete aspettare allora c’è questo sistema: aprite la cartella dove iTunes salva i file di backup, cercate quello che vi interessa, apritelo con un editor di testo, cercate il termine “7.1” e sostituitelo con “6.1.3″ o “6.1.4″. Ecco fatto! Ora il backup dovrebbe funzionare anche su iPhone con installato iOS 6.

Scrivi un commento