Conferenza stampa Apple: le reazioni di RIM, HTC e Nokia

Le dichiarazioni di Steve Jobs alla conferenza stampa indetta da Apple hanno suscitato tante discussioni e critiche.
Il CEO Apple ha infatti, a titolo di esempio, evidenziato come anche Blackberry Bold e HTC Droid Eris abbiano problemi di ricezione in particolari situazioni d’uso: non solo quindi iPhone 4.

Ecco come hanno commentato le societa’ tirate in ballo:

RIM che produce il Blackberry ha dichiarato:

Il tentativo della Apple di coinvolgere  RIM nel suo personale disastro è inaccettabile. Le dichiarazioni della Apple su RIM sembrano un deliberato tentativo di distorcere l’opinione pubblica riguardo ai difetti dell’antenna e di deviare l’attenzione dalla difficile situazione in cui si trova la Apple.[…]RIM ha evitato il design come quello dell’iPhone 4, ha invece usato un design innovativo che evita la perdita del segnale specialmente dove c’è poca copertura. Una cosa è certa, i clienti RIM non hanno bisogno di un bumper per non perdere la connessione.[…]Apple dovrebbe assumersi le sue responsabilità invece di trascinare RIM e altre società in una situazione relativa solo alla Apple stessa.

AncheNokia, non chiamata in causa alla conferenza stampa ha comunque voluto dire la sua in quanto a sua volta produttore di smartphone:

[…]Come ci si aspetterebbe da una società che mira a connettere le persone (connecting people), la priorità viene data alle performance dell’antenna invece che all’estetica e al design.[…]

Questa è la risposta di HTC alle  dichiarazioni di Apple:

Noi abbiamo ricevuto pochissime lamentele riguardo a problemi di segnale o di ricezione dell’antenna di HTC Droid Eris, circa dallo 0,016% dei clienti.

Secondo voi, alla luce delle dichiarazioni di Steve Jobs, queste reazioni sono giustificate oppure trattasi di mere operazioni di marketing?