Apple più povera se fosse italiana!

Vi siete mai chiesti se Apple fosse italiana la cassa quanto sarebbe ora? L’azienda californiana sarebbe molto più povera ed i 100 miliardi annunciati ieri da Tim Cook, amministratore delegato dell’azienda,  ora sarebbero solamente 75 milardi di dollari, per quale motivo?

Le tasse, infatti, il fisco italiano chiederebbe ben 24,7 miliardi in più . Negli ultimi 5 anni la Apple ha pagato solamente 20,9 miliardi di dollari per le tasse, riuscendo a pagare un aliquota decisamente più bassa di quella degli Stati Uniti, attualmente intorno al 35 per cento.

Ma quanto avrebbe pagato la Apple nel nostro paese? Se applichiamo l’aliquota media di Confindustria, la Apple avrebbe dovuto versare 24 miliardi di dollari in più, dunque non più 20 miliardi come fatto ora, ma ben 44 miliardi di dollari!!

La mela , a quest’ora, si troverebbe con molti liquidi in meno, poi se calcoliamo tutte le nuove leggi entrate in vigore per via della crisi economica che sta investendo il nostro paese, allora la Apple era già in fallimento e decisamente molto più povera delle altre aziende che fanno la stessa cosa!

La società di Cupertino dunque è fortunata ad essere americana, come del resto tutte le altre aziende che operano nel settore, ecco perché le società italiane non vanno mai avanti, il fisco italiano è molto pesante e le aziende ci pensano più di una volta prima di entrare nel mercato dei grandi… Chissà se un giorno tutto questo cambierà!

Certo che davanti a questi dati restiamo a bocca aperta… com’è cara la nostra Italia!