WhatsApp pagamenti: per iPhone non cambia nulla

images (2)


In queste ore su internet non si parla d’altro di WhatsApp e del suo pagamento. A quanto pare il popolare servizio di messaggistica multipiattaforma ha bisogno di contributi per andare avanti e per questo motivo, inizia a offrire i servizi a pagamento per i clienti Android, Windows Phone, Blackberry e anche su iPhone.
Purtroppo la notizia è stata confermata e WhatsApp sarà disponibile solo dietro pagamento di 0,79 centesimi dopo un periodo di prova gratuita di un anno. In realtà per gli utenti iPhone questa non è una grande novità, visto che l’applicazione è sempre stata a pagamento (inizialmente 0,79 e poi 0,89).
Ci teniamo a precisare che per gli utenti iPhone non ci sarà alcun cambiamento ulteriore e il prezzo per il momento rimarrà quello conosciuto. Buone notizie per tutti gli utenti che utilizzavano WhatsApp su iPhone 3G, che da qualche tempo a questa parte avevano avuto problemi con l’invio e la ricezione di messaggi.
Sono stati risolti i problemi su lato server e la vecchia versione di WhatsApp ha ripreso a funzionare in maniera perfetta. Avete attivato un account WhatsApp su iPhone e avete deciso di passare ad Android? Anche in questo caso non dovrete pagare nulla, solo quando la vostra prova annuale scadrà dovrete inviare un contributo allo staff di WhatsApp.