17

Ago

TargAuto, la nuova applicazione Iphone che ti svela i dettagli di ogni auto

Disponi della targa di un’autoveicolo e vorresti conoscerne tutti i dettagli possibili?
La nuova applicazione iPhone TargAuto e’ quello che fa per te:
inserendo la targa del veicolo di tuo interesse potrai conoscerne la regione di immatricolazione; la data di prima immatricolazione; il tipo di alimentazione; la direttiva Euro cui e’ rispondente; la cilindrata;  la potenza;  il peso ed il costo del bollo auto.

Comoda vero questa applicazione iPhone?

Per scaricare TargAuto per iPhone, disponibile in App Store al costo di €0,79, clicca qua

  • luca-
    17 agosto, 2010, 00:33

    cioè inserendo la targa di un automobile che incontro per strada posso sapere cilindrata,prima immatricolazione ecc???

    maaaaaaa chi ha inventato questa applicazione sa a quali reati va in contro??? già fotografare la targa di un veicolo è reato,per di più se adesso inventano pure delle applicazioni allora ciao…

  • Angelosuper
    17 agosto, 2010, 01:49

    Beh veramente tali informazioni vengono date nel sito dell’agenzia dell’entrate. Inserendo la targa si sviluppa il bollo da pagare ecc ecc e queste informazioni non sono nulla di che alla fine. Io penso che non va incontro a nessun reato
    http://www1.agenziaentrate.it/servizi/bollo/calcolo/RichiestaPagamentoSemplice.htm 😉

  • massimo
    17 agosto, 2010, 02:54

    tali informazioni si possono avere sul sito dell’agenzia delle entrate alla voce calcolo bollo auto, quindi nessun reato

  • Dillon
    17 agosto, 2010, 05:48

    Nessun reato. I dati che compaiono sonni semplicemente quelli che compaiono nel portale del ACI e specificano i dati essenziali del veicolo smezza invadere privacy alcuna. La sola differenza è che qui paghi per scaricare il software se vai nel portale del ACI o del ufficio delle entrate, prima di inserire i dati devi cercare l apposita pagina.

  • lupin
    17 agosto, 2010, 06:22

    chi ha inventato questa app sa a quali reati va incontro!!!… NESSUNO!!! il sito dell’agenzia delle entrate mette a disposizione questo servizio da almeno 10 anni…
    http://www1.agenziaentrate.it/servizi/bollo/calcolo/RichiestaPagamentoSemplice.htm
    come vedi la quantità di dati contenuti non è tale da permetterti di identificare una tipologia di veicolo o un proprietario

  • Fabio
    17 agosto, 2010, 07:22

    Nessun reato. Le stesse identiche informazioni si ottengono inserende il nr. di targa sul sito dell’ACI. Dunque nessun reato.

  • Andrea78
    17 agosto, 2010, 08:44

    Se vai sul sito dell’ACI e inserisci la targa hai gli stessi dati..con questa applicazione è solo più comodo ma non illegale..lo sarebbe se ti venisse fornito nome e indirizzo del proprietario.. 🙂

  • Holly
    17 agosto, 2010, 09:19

    In realtà sono dati contenuti nel Pra (Pubblico registro autoveicoli) che è consultabile senza problemi.

  • Francesco
    17 agosto, 2010, 09:32

    Il PRA (Pubblico Registro Automobilistico) è liberamente consultabile e così anche nella sua “versione on-line”, lo Sportello Telematico dell’Automobilista.

    Saluti

  • Luca
    17 agosto, 2010, 10:43

    è totalmente illegale, in violazione della disciplina sulla privacy. siamo sicuri che non sia una bufala? chi è che ha avuto sta brillante idea? 😀

    scusate ragazzi vado un attimo off topic, vorrei fare una domanda a chi ne sa più di me. augurandosi che si degnino quanto prima di consegnarmi il benedetto iphone che ho prenotato da secoli, come mi devo regolare con le prime cariche della batteria? fine OT e grazie

  • Daniele Ratti
    17 agosto, 2010, 14:43

    Sono lo sviluppatore dell’applicazione.. La mia utility è totalmente legale, come dicevano alcuni, i dati che fornisco sono liberamente consultabili da 10 anni a questa parte!!
    Quindi non c’è nessuna violazione della privacy

  • TheRussian
    17 agosto, 2010, 15:30

    Non credo sia illegale fornire le suddette informazioni.
    Al contrario, probabilmente l’App usa una semplice logica di query sul medesimo portale dell’agenzia delle entrate e riporta i dati su iPhone. 😉

  • luca
    17 agosto, 2010, 17:09

    allora che sia legale solo perchè lo dite voi non ha comunque senso:spiegatevi per quale motivo quando uno fotografa una macchina ha l’obbligo di oscurare la targa… dai trovatemi una balla convincente…

  • antonio
    17 agosto, 2010, 19:27

    un conto è fotografare una targa e dire che l’auto si trovava in quel posto, a quell’ora. Altro è risalire ai dati di proprietà del veicolo. C’è gente ignorante (nel senso che ignora) che parla di legalità quando non sa neanche cosa significa. Il Pubblico registro automobilistico è appunto pubblico e con 4 euro ti dicono anche chi è il proprietario (cognome, nome ed indirizzo) dell’auto. Come per le camere di commercio (per le imprese) e l’agenzia del territorio per gli immobili. Documentatevi invece di dire cavolate.

  • Maurizio
    17 agosto, 2010, 21:16

    @luca: ehm… Ti vedo un po’ aggressivo… Non so quanta stima tu abbia del ministero delle finanze, ma se i dati li pubblicano anche su un sito di tale ministero, e sono liberamente consultabili, mi pare ovvio che non si commette alcun reato legato alla privacy. È questo che hanno scritto gli altri utenti. Considerazioni oggettive, non “balle”. Poi ognuno è libero di usare il linguaggio che vuole, per carità…

  • Franco
    18 agosto, 2010, 00:24

    evidentemente Luca, non ha mai avuto un incidente con qualcuno che gli ha negato le generalità.
    Io (purtroppo) più di una volta ho potuto, grazie alla sola targa, risalire al proprietario ed al suo recapito.
    Violazione della privacy?
    Ma non scherziamo, siamo circondati dalle telecamere che tra poco metteranno pure nei bagni pubblici.

  • arredo bagno
    31 gennaio, 2011, 20:57

    Oggi mi è arrivato un autovelox da pagare, ma guardando la foto della mia auto online, posso vedere le foto e targa di tutte le altre auto facilmente, ma questa non è violazione privacy?

  • Thomas
    3 febbraio, 2011, 13:37

    luca: .. te lo dicono in 10 che le stesse identiche informazioni le trovi da un decennio sul sito delle agenzie delle entrate. Svegliati coraggio..

Scrivi un commento