16

Nov

Come creare icone fotografiche su iPhone per chiamare i contatti direttamente dalla Springboard

Tap2Call e’ una utile e carina applicazione iPhone che consente di creare delle icone, con la faccia dei vostri amici, per chiamarli direttamente dalla Springboard.

Per ogni icona potrete scegliere se utilizzare la foto presente nella rubrica contatti oppure una nuova contenuta all’interno del rullino fotografico del vostro iPhone.

Ad ogni icona di contatto potrete associare sia la funzione “telefono” che quella di invio email. Nel primo caso potrete chiamare, videochiamare (con Facetime) oppure inviare SMS ai vostri contatti con un semplice unico “tap”.

Per scaricare l’applicazione iPhone Tap2Call da App Store, al costo di € 0,79, clicca qua

.

  • crazyteen
    16 novembre, 2010, 10:43

    l’hoo appena comprata poichè avendo avuto prima un nokia mi trovavo molto bene cn le icone sul desktop per chiamare…
    ma vorrei capire ….dato ke questa app crea un collegamento web per ogni persona che poi si aggiunge alla home dell’iphone, vuol dire che qnd clicco sull’icona x chiamare la persona utilizza cmq il 3g??? tra poco sarò all’estero e nn voglio fare danni!!

  • Alberto
    16 novembre, 2010, 22:37

    Iphone va su rete 3G intesa come UMTS a differenza di terminali che hanno solo possibilità di effettuare chiamate su GSM (2G)….tu chiami ma non usi traffico dati quindi non avrai alcun problema. Se hai TIM e VODA puoi escludere il 3G ma ti aiuta solo a risparmiare batteria. Per le telefonate non ci sono problemi . Il costo in più della chiamata dipende dal fatto che sta telefonando in roaming telefonico e quindi è normale, ma paghi anche se sei in 2G.
    Unica cosa che devi fare è disabilitare, quando vai all’estero la rete/dati in roaming altrimenti li si che scarichi dati e i MB li paghi.

  • crazyteen
    17 novembre, 2010, 09:26

    grazie mille!! cmq ho 3 perciò ho un pò paura…

  • iMike
    29 novembre, 2010, 14:33

    volevo consigliare iMike per iPhone una ottima app che fa davvero ridere

Scrivi un commento