Quali sono le motivazioni dell’accordo tra Apple e HTC

Negli ultimi giorni non si parla d’altro, Apple e HTC sono riuscite a trovare un accordo per andare avanti senza guerre legali, ma in realtà quali sono le reali motivazioni che hanno spinto le due società a trovare questi accordi?

L’annuncio è stato ufficiale nel corso degli scorsi giorni, quando Apple e HTC hanno trovato una soluzione alla problematica legata ai brevetti. Secondo le informazioni in nostro possesso, l’accordo prevede la fruizione dei rispettivi brevetti per i prossimi dieci anni.

Per molte persone e soprattutto per gli analisti del settore, questa scelta non è stato un colpo di scena, visto che Apple ha avuto la possibilità di beneficiare di ben 1 miliardi di dollari dalla causa vinta contro Samsung.

Riflettendo un attimo sulla situazione, ci si rende conto velocemente che la casa californiana, ha eseguito una scelta ponderata. Per quale motivo? L’azienda della mela morsicata, avrebbe difficilmente potuto sperare in un epiologo simile a quello ottenuto dalla guerra contro Samsung, in quel caso il numero elevato di dispositivi simili a quelli proposti ad Apple, ha portato sicuramente a una vittoria trionfate del gigante americano.

In questo momento Apple considera HTC un piccolo bersaglio che sicuramente potrà abbattere la popolarità della casa californiana. L’azienda di Cupertino in realtà si è arresa perché non ha altre possibilità di scelta, quindi si è arresa per combattere una battaglia con un avversario piuttosto temibile e potrebbe portare alla diminuzione dei clienti in tutto il mondo.

Sarà la svolta finale e Apple prenderà d’esempio questa esperienza per battere e concludere le altre battaglie legali in giro per il mondo.