Nuove fabbriche Apple vicino a Foxconn

Da diversi anni a questa parte Apple ha sempre interessato di avere un grosso interesse per il mercato asiatico, la conferma arriva nuovamente dal CEO Tim Cook che ha affermato che l’azienda di Cupertino mostra un’interesse per l’espansione nella zona dove ora è presente Foxconn.

L’interesse deriva dal fatto della forte crescita economica che il territorio asiatico sta subendo in questi anni, ma anche con i rapporti piuttosto stretti che Apple detiene nel territorio. I principali fornitori di Apple, non possono fare a meno di parlare di Foxconn, la società che da anni appoggia Cupertino nella produzione di tutti i dispositivi e più volte contestata per le condizioni di lavoro a cui i lavoratori vengono sottoposti.

Nella giornata di ieri è stato pubblicato un report da Reuters, dove si scopre che Apple sta progettando addirittura l’apertura di nuovi Apple Store nei pressi di FoxConn, i quali andranno ad aggiungersi ai cinque presenti sul territorio.

Una scelta che non farà altro che offrire una forza di vendita in tutto il mercato asiatico. In ogni caso, la forte espansione degli Apple Store, potrebbe subire delle ripercussioni economiche, dovute all’impedimento dell’Apple iPad sul territorio cinese, dovute alle attuali vicende legali in corso.

Per il momento Apple non teme nulla, visto che afferma di possedere tutti i diritti sul marchio iPad in Cina. Ovviamente viene da chiedersi, come si evolverà la situazione se queste vicende legali continueranno ad esistere e se il management di Apple non sarà in grado di trovare un accordo per vendere il nuovo iPad anche in Cina.

Una situazione di questo genere non farebbe altro che portare una grande fetta di guadagno per Apple, qualche tempo fa si parlava di un possibile accordo extra giudiziario fra le due società ma ad oggi non ci sono stati riscontri positivi.

Due Apple Store all’interno del territorio cinese, potrebbero aiutare nella risoluzione di un accordo.