Apple, sarà dura senza Jobs

Apple contro Android

E’ passata una settimana da quando Steve Jobs ha presentato le sue dimissioni e lasciato le redini della società a Tim Cook, indicandolo come suo erede a tutto lo staff di Apple. Ma Mr Jobs pare abbia scelto un cattivo periodo per privare della sua presenza l’azienda di Cupertino, che al momento si trova in una vera e propria guerra mediatica, e non solo.

Il primo grande problema di Apple è Android, l’azienda rivale che progetta questo software per gli smartphone rappresenta una grande minaccia, in quanto, la società di Cupertino riceve il 68 percento dei suoi guadagni dalla vendita degli iPhone, solo il 21 percento da iPad e il resto dalla vendita di pc Mac e altri accessori. Dunque se Android prende il soppravvento per la Apple è finita, non vendere più smartphone, o venderne di meno, significherebbe chiusura per la mela.

Un segno che i device Android sono molto pericolosi è il fatto che la quota di mercato di Apple è rimasta invariata rispetto allo scorso anno, mentre quella dei rivali è cresciuta senza sosta, moltiplicandosi di trimestre in trimeste. Un duro problema quello che la società deve affrontare, senza Steve Jobs sarà dura, ma sicuramente il caro Tim Cook riuscirà a sorprendere tutti con le sue abilità amministrative.

Staremo a vedere cosa accadrà nel prossimo trimestre, soprattutto con l’avvento di iPhone 5 potrebbe cambiare qualcosa, anzi potrebbe cambiare molto. Il dispositivo in questione è molto atteso dal pubblico e c’è chi già sta mettendo da parte qualche spicciolo per fare il grande acquisto.