Apple: accuse dall’India

Apple a quanto pare non ama stare tranquilla e vuole sempre “guerra” con qualcuno. Questa volta la causa legale

che verrà messa in piedi a breve, sarà lanciata dall’India a seguito di una denuncia per concorrenza sleale presso la Commissione per la Concorrenza Indiana.

Questa volta l’azienda di Steve Jobs viene accusata di aver dato ufficialmente l’esclusiva per la vendita del melafononino sul territorio Indiano ma solo con alcuni operatori mobili. Questo ha creato un grande svantaggio tra gli operatori concorrenti che si sono trovati a fare guerra tra di loro pur di offrire la migliore offerta per la vendita.

Vi ricordiamo che iPhone 4 è stato lanciato in India solo dal 27 maggio, quasi dopo un anno dalla presentazione ufficiale in tutto il resto del mondo. La vendita dello smartphone è stata concessa solamente a due operatori e Apple in questo caso è stata accusata di non fare le cose corrette per tutti. In India, la vendita del telefono tramite abbonamento è una cosa molto rara e per questa motivazione il partito indiano si è mosso nei confronti di Apple con una bella denuncia.

La mossa di marketing di Apple, dando solo l’esclusiva di iPhone 4 a due operatori, ha limitato di fatto la libera concorrenza e la scelta da parte degli utenti che non sono stati liberi come nel resto del mondo. L’agenzia che si sta occupando della questione, sta valutando attentamente la situazione per capire se Apple abbia violato o meno la legge.

Se la richiesta di accusa fosse accettata, Apple dovrà concludere immediatamente i contratti con i due operatori.