10

Set

iPhone 5S con poche novità, fotocamera da 8 Megapixel

iPhone 5S con poche novità, fotocamera da 8 Megapixel

Stasera è il grande giorno. Stasera scopriremo finalmente tutte le caratteristiche tecniche del tanto vociferato iPhone 5S, il nuovo top di gamma della Mela morsicata che è stato un vero e proprio tormentone estivo in questi ultimi mesi.

Ma quali saranno le caratteristiche tecniche del telefono? Che miglioramenti ci possiamo attendere da Apple? Prima di esprimere le nostre opinioni a riguardo, vi facciamo sapere che il sito cinese CTech

ha appena diffuso online la scheda tecnica del device, e molte cose sono confermate, mentre per altre c’è qualche sorpresa negativa. Ma andiamo con ordine.

Prima di tutto, non è detto che la scheda diffusa da CTech sia veritiera al 100%, ma molte delle caratteristiche elencate sono in linea con le indiscrezioni diffuse in precedenza. La sorpresa più grande, e stiamo parlando di una sorpresa negativa, è che la fotocamera posteriore sembra essere rimasta da 8 Megapixel, con però un’apertura più ampia rispetto al’attuale iPhone 5. Ciò dovrebbe garantire degli scatti fotografici di maggior qualità nelle condizioni di scarsa illuminazione, ma sarà interessante vedere se il sensore è rimasto lo stesso, oppure è migliorato, pur mantenendo lo stesso numero di Megapixel.

La scheda tecnica ha poi confermato la presenza del doppio flash LED: certo, non sarà in grado di garantire la stessa qualità di un flash allo Xenon, tuttavia sarà migliore del flash LED singolo che troviamo nella maggior parte degli smartphone.

Sempre in tema di fotocamera, siamo venuti a conoscenza che il nuovo modello dell’iPhone sarà in grado di registrare video in slow motion a 120 fps, ovvero a rallentatore. Si tratta di una caratteristica già vista in alcuni smartphone Android, ma inedita negli iPhone. La webcam frontale è rimasta da 1.2 Megapixel, e non sembrano esserci altre novità sostanziali nel campo multimediale.

Passando ad altro, il sito cinese ha confermato che l’iPhone 5S avrà il lettore di impronte digitali, il quale dovrebbe essere localizzato sul tasto Home e molto probabilmente servirà per autorizzare i pagamenti in mobilità e sbloccare velocemente il device, senza dover utilizzare le classiche password.

Grazie a delle ottimizzazioni hardware e software, la durata della batteria dovrebbe essere migliorata, e l’autonomia in stand-by aumenterà a 250 ore. Il chipset è l’Apple A7, ma dalla scheda tecnica non riusciamo a capire se si tratti di un semplice dual core oppure di un quad core.

Tutte queste caratteristiche sono molto verosimili, e siamo convinti che l’iPhone 5S annunciato stasera sarà davvero una semplice evoluzione dell’attuale iPhone 5, e non una netta rivoluzione.

Scrivi un commento