Apple brevetti, iTunes coperto e OLED autoregolato

Alla società di Cupertino è stato riconosciuto un brevetto molto importate per quanto riguarda l’iTunes store, il negozio di musica è tutelato completamente contro ogni cosa. L’invenzione che è stata riconosciuta ad Apple è in pratica l’intefaccia grafica che permette di vedere, sfogliare e acquistare elementi da iTunes, questa interfaccia è stata presentata sul calcolatore dell’utente. In pratica la GUI presentata dall’utente che viene eseguita sul computer desktop.

I contenuti vengono distribuiti attraverso un’interfaccia che può essere sicura e controllata grazie a tecniche di criptazione che servono per evitare accessi non autorizzati e restringere il diritto d’uso agli acquirenti. Questi metodi di implementazione di sicurezza e criptazione sono molti, si parla di metodo, sistema, dispositivo, interfaccia grafica o mezzo leggibile da PC, ecco alcuni esempi.

La finestra delle applicazioni include due sotto finestre, la prima mostra il contenuto da browser , l’altra da applicazione, in entrambe i dati sono ricevuti da un server remoto. Il metodo per navigare richiede diversi elementi multimediali , come epr esempio la prima richiesta di lista di elementi che si possono selezionare, poi viene mostrata una finestra simile al browser con elementi selezionabili e poi gli elementi selezionabili scelti dall’utente, poi infine i primi elementi della prima lista che l’utente ha selezionato. C’è poi la necessità di richeidere una seconda lista al server remoto, per mostrare entrambe le liste e così via. Cosa si ottiene? In pratica un modo di navigare tra categorie e sotto categorie un po’ in stile cartelle di Windows  ( Musica -> Rock -> Guns n’ Roses).

Questo brevetto copre molti processi simili, incluso quello di acquisto, questo riconoscimento di brevetto indica una grande vittoria per la società di Cupertino.

Questo è per quanto riguarda iTunes, un po’ complicato da capire, ma alla fine molto semplice. Ma quel che interessa ai più è un altro tipo di brevetto, quello di cui si parla da qualche giorno. In pratica la Apple è riuscita ad ottenere una importante proprietà intellettuale per quanto riguarda i suoi schermi.  Come la maggior parte delle persone sanno, gli schermi Apple sono dei Retina Display con tecnollogia OLED, in pratica in grado di autoregolarsi in fatto di luminosità.

A differenza di un semplice schermo LED, gli OLED hanno miliardi di diodi in grado di regolare la propria luminosità per mostrare l’immagine in modo chiaramente migliore, c’è anche da dire che il consumo della batteria è maggiore. La Apple ha così registrato quest’ultimo brevetto che prende il titolo di “tecniche di guida OLED”, in pratica viene spiegata come la luminosità si autoregola, in pratica ogni diodo, con calcoli complessi, sarà in grado di autoregolarsi per elaborare l’immagine.

Questa sostanziale differenza porta diversi benefici tra cui una migliore luminosità dello schermo e sicuramente un minor consumo energetico per la batteria.

E’ principalmente per queste motivi che Apple ha deciso di depositare il seguente brevetto:

Questo studio non si ferma di certo agli iPhone e agli iPad

, pare che questa tecnologia sarà presto applicata anche su MacBook, iPod touch e sugli altri schermi della Apple.