10

Gen

Mappe Apple: sempre uguali e non migliori

confronto-google-maps-apple-maps-01


Diversi mesi fa Apple si è scusata ufficialmente per il flop causato dalle mappe integrate all’interno di iOS 6 , uno sbaglio costato caro all’azienda di Cupertino. L’immagine aziendale in tutto il mondo non è più la stessa e anche i costi operativi sono aumentati a causa di questo errore.
In alcuni casi le mappe iOS 6 hanno quasi causato dei pericoli mortali e ovviamente non sono mancati gli sfottò da parte della concorrenza. Nel pubblico mondiale è diventata popolare la cartografia Apple che si presenta come immatura, secondo gli analisti di Garntner, la mela è tornata al punto di partenza invece che sviluppare mappe migliori sotto diversi punti di vista.
Quando Google Maps è tornata su App Store, gli utenti hanno iniziato a scaricare l’applicazione migliore del momento, considerata interessante per via del mapping più bello e potente che ci sia. Apple ora si trova a pagare il prezzo di scelte fatte troppo in fretta, con la figuraccia della mappe, l’azienda non verrà più vista allo stesso modo dagli utenti.
Quindi la situazione per il settore geo-localizzazione rimane la stessa, il principale antagonista di Apple ( Google) si ritrova nuovamente a gestire un’applicazione che genera significative opportunità di guadagno.
Inoltre consideriamo che la guerra tra Apple e Google aumenterà la competitiva nel settore, ora Cupertino deve scegliere se continuare a investire nelle mappe o cedere il trono a Google

Scrivi un commento