30

Dic

Apple iOS 6.1: guida Jailbreak iPhone 5 tramite P0sixspwn

Apple iOS 6.1: guida Jailbreak iPhone 5 tramite P0sixspwn

Se siete possessori di un iPhone 4, iPhone 4S oppure iPhone 5 con installato il sistema operativo iOS 6.1, allora questa notizia di oggi vi farà sicuramente piacere: gli hacker Winocm e iH8sn0w hanno infatti rilasciato una nuova utility per il Jailbreak del popolare melafonino.

La nuova utility P0sixspwn, stando a quanto possiamo leggere sul blog ufficiale dei due hacker, è compatibile per il momento soltanto con i computer Mac, ma non è da escludere che nei prossimi possa essere portata su Windows. Come sottolineato nell’articolo e nel paragrafo introduttivo, l’utility permette di effettuare il Jailbreak soltanto sull’iPhone con installato il sistema operativo iOS 6.1, per la precisione iOS 6.1.3, iOs 6.1.4 e iOS 6.1.5. In questa guida di oggi vediamo di spiegarvi passo passo come fare per installare il Jailbreak tramite P0sixspwn.

Ci teniamo a sottolineare che stiamo parlando di un Jailbreak Untethered, che a differenza di quello Tethered non necessita di essere reinstallato dopo un riavvio del telefono. Si tratta insomma di una bella comodità. Ricordiamo inoltre che l’utility P0sixspwn agisce direttamente sul firmware, pertanto al termine dell’installazione non verrà eseguito alcun ripristino. Ma per sicurezza, è sempre bene creare una copia di backup della memoria prima di procedere con l’operazione.

Come con tutte le utility di Jailbreak, la garanzia dell’iPhone non è più valida al termine dell’operazione, e non ci assumiamo alcuna responsabilità su possibili danni e problemi di natura hardware e software del telefono.

La nuova utility P0sixpwn permette il Jaibreak di iOs 6.1.x non solo sull’iPhone 4, iPhone 4S e iPhone 5, ma anche sull’iPhone 3GS, iPod touch di quarta e quinta generazione, iPad 2, iPad Mini, iPad 3 e iPad 4.

Come prima cosa, scarichiamo l’ultima versione di P0sixpwn (DOWNLOAD

). Alcuni utenti del web hanno fatto notare che il download spesso procede a buon fine soltanto utilizzando il browser web Chrome.

Una volta completato il download, facciamo doppio clic sul file ZIP appena scaricato, estriamo l’eseguibile sul desktop e avviamolo. Perfetto, a questo punto dobbiamo collegare l’iPhone (o l’iPad o l’iPod Touch) al Mac utilizzando il cavo dati USB fornito in dotazione, disattiviamo il codice di sicurezza e, non appena siamo pronti, facciamo clic sul pulsante Jailbreak.

L’intera procedura è completamente automatica, e ci dobbiamo armare soltanto di un po’ di pazienza. L’operazione potrebbe richiedere diversi minuti, e l’iPhone potrebbe essere riavviato più volte. Sarà la stessa utility ad avvisarci quando l’installazione del Jailbreak è terminata e possiamo scollegare l’iPhone dal Mac in totale sicurezza.

Scrivi un commento