24

Ott

iPhone 5S: come aumentare la durata della batteria

iPhone 5S: come aumentare la durata della batteria

La durata della batteria degli smartphone è sempre al centro dell’attenzione dei media e degli stessi utenti, dal momento che il cellulare è un oggetto che portiamo sempre con noi, e non è certo bello scoprire che si è scaricato proprio quando ci serve, magari per fare una telefonata importante oppure cercare un’indicazione stradale attraverso le mappe GPS.

Il nuovo iPhone 5S ha un hardware del tutto nuovo rispetto ai precedenti modelli, e proprio per questo motivo l’autonomia del telefono non è ancora tra le migliori rispetto a tanti altri smartphone della concorrenza, dato che gli sviluppatori devono iniziare ad ottimizzare le varie applicazioni per l’architettura a 64 bit. Nell’attesa che le varie applicazioni di terze parti vengano ottimizzate per consumare sempre meno risorse sull’iPhone 5S, vediamo di proporvi alcuni utili consigli che servono proprio a ridurre il consumo della batteria del melafonino.

Come prima cosa, assicuriamoci di tenere l’iPhone ad una temperatura ambiente, nè troppo fredda nè troppo calda. Forti sbalzi di temperatura non solo possono diminuire la durata della batteria, ma anche rovinare i componenti interni dell’iPhone. L’iPhone funziona bene con temperature comprese tra i 0 e i 35 gradi centigradi.

In secondo luogo, diamo uno sguardo alle statistiche d’utilizzo dell’iPhone 5S aprendo la schermata Impostazioni -> Generali -> Utilizzo. In questa maniera possiamo farci un’idea veloce se usiamo più il telefono in modalità stand-by (poco esosa di risorse) oppure con giochi e applicazioni (e qui non c’è tecnologia che tenga..).

Come già detto nel paragrafo d’apertura, la durata della batteria è fortemente condizionata dalle applicazioni installate. E’ bene che quest’ultime siano ottimizzate per la nuova architettura dell’iPhone 5S, e per questo suggeriamo di installare sempre dall’App Store gli ultimi aggiornamenti disponibili. Non dimentichiamoci poi di aggiornare iOS 7, visto che i tecnici di Apple migliorano di continuo la gestione automatica delle risorse.

Come molti di voi già sapranno, l’iPhone 5S è dotato del lettore di impronte digitali Touch ID: una bella comodità che però consuma anche molta più batteria del solito. Se non ci serve, disattiviamo il sensore biometrico in modo da ottenere subito dei vantaggi per quanto riguarda l’autonomia in generale. Disattiviamo anche tutte quelle applicazioni e servizi (come iCloud e il controllo della posta elettronica) che consumano risorse a causa delle notifiche push.

Utilizziamo la geolocalizzazione GPS solo quando ci serve per davvero, e tramite il Centro di Controllo di iOS 7 abbassiamo la luminosità del display. La luminosità al massimo non solo può risultare fastidiosa quando l’iPhone si trova in una stanza buia, ma aumenta anche il consumo della batteria.

Scrivi un commento